lunedì 26 maggio 2008

POMODORI CON COUS-COUS

Finalmente ieri sono riuscita a fare una passeggiata in campagna. Era da tanto che ci pensavo, ma per motivi diversi rinviavo sempre. Una passeggiata da sola nei "miei prati", attraverso stradine, canali, cespugli e campi a me familiari. Avevo bisogno di "ricaricare le batterie", avevo bisogno di trovare un po' di quell'energia che solo la natura ti può dare, poi dovevo "rifarmi il naso" dovevo ritrovare i profumi della campagna, che sto cominciando a dimenticare. Che emozione! Avvicinarsi ad un fiore di sambuco per annusare il suo aroma leggero leggero. Sentire l'adore delle acacie, alzare lo sguardo e accorgersi che sono tutte fiorite. Trovare un amico che falcia l'erba e fermarsi a chiaccherare per impadronirsi di un'altro profumo. Camminare nell'erba fresca appena tagliata senza scarpe (bellissimo!), trovare un campo d'orzo pieno di papaveri e fermarsi a guardarlo.......(queste sono le cose che vorrei far capire ai miei figli, l'importanza della "Natura" nella vita. Chissà se un giorno capiranno il divario tra tutto questo ed un pomeriggio trascorso chiusi in casa davanti al computer).
Ecco perchè oggi avevo bisogno di un piatto estivo, quindi pomodori. Fatti ripieni con il cous cous, ricetta facile facile e gustosa. (sono buoni anche con l'orzo)

















Ingredienti:
6 pomodori ramati
40 gr di cous cous
erba cipollina
prezzemolo
basilico
sale
peperoncino
olio d'oliva

Tagliare una piccola calotta ai pomodori, metterla da parte, poi svuotarli con l'aiuto di uno scavino raccogliendo tutto in una terrina. Pestare grossolanamente con un coltello la polpa dei pomodori, aggiungere l'erba cipollina, il prezzemolo ed il basilico tritati, unire poco peperoncino e qualche cucchiaiata di olio d'oliva. Mescolare e aggiungere il cous cous. Salare i pomodori nella parte interna, poi capovolgerli in una grata messa sopra la terrina. Lasciare per almeno un'ora. Trascorso il tempo necessario salare l'impasto e metterlo nei pomodori, coprire con le calotte messe da parte, sistermarli in una pirofila e cuocere in forno a 190/200 gradi per mezz'ora.
Servili tiepidi.

Nessun commento: