mercoledì 11 giugno 2008

ECHINOPSIS

















Non è favolosa la mia Echinopsis? Nove fiori, sbocciati tutti assieme. I boccioli erano in attesa dall'inverno ed ora con i primi caldi si sono aperti tutti assieme. Gli scorsi anni si schiudevano uno o due alla volta, quest'anno invece sono "esplosi" contemporaneamente. Una fioritura così abbondante, in questa cactacea si è verificata ancora in passato (ci sono state fino ad 11 infiorescenze assieme), ma nei mesi di luglio /agosto, non ora.

Per rinfrescare le idee: è una pianta di origine sudamericana, Ha fusto globoso che tende a diventare cilindrico con la crescita, formato da coste dritte con piccoli ciuffi lanosi dai quali spuntano gruppi di spine. (questa nella foto ha un'altezza di 50 cm.) Producono fiori imbutiformi bianchi o rosati, molto lunghi e grandi, con una leggerissima profumazione. Si aprono alla sera, o addirittura durante la notte e durano solo per il giorno seguente. E' un cactus delle zone calde, perciò preferisce una posizione soleggiata e poche annaffiature (ecco perchè resiste da me), ha bisogno di un periodo di riposo invernale, io (per mancanza di spazio) l'ho lasciata fuori in terrazzo, coperta da un semplice telo per fiori, per tutto l'inverno. L'Echinopsis produce molti polloni (oh! oh!...non so se il termine è esatto, riferito ad un cactus e al fatto che crescono su tutto il fusto della pianta, non solo alla base), comunque si moltiplica abbondantemente, visto che regalo tantissime piantine.

Nessun commento: