giovedì 27 dicembre 2012

TORTA DI COMPLEANNO


Natale è passato ma in famiglia c'è ancora aria di festa.  Oggi si celebra  un  compleanno  ............. e  per accompagnare un calice di ottimo spumante ho scelto una torta con crema al rum e una crema Ganache al cioccolato.

TORTA CON CREMA AL RUM E CIOCCOLATO


 Pan di Spagna
Ingredienti:
3 uova
sale, vaniglia
150 gr di zucchero
100 gr di farina
50 gr di fecola
(io uso quasi sempre questa base. L'ho imparata tantissimi anni fa sfogliando il mensile  "La Cucina Italiana" e non lo mai abbandonata, montando alla perfezione le uova con lo zucchero da un risultato eccellente)
Accendere il forno a 180°.  Raccogliere in una ciotola le uova con lo zucchero, un pizzico di sale, e le bacche centrali di un quarto di baccello di vaniglia poi montare tutto con le fruste fino ad avere un composto sofficissimo e voluminoso. Setacciare assieme la farina e la fecola ed amalgamarle piano al composto di uova. Inburrare ed infarinare uno stampo, distribuirvi uniformemente l'impasto e infornare per circa 15'. Sfornare e lasciar raffreddare.

Crema al rum
Ingredienti:
1 uovo
3 tuorli
140  gr di zucchero
50  gr di farina
0.5  litro di latte
limone
rum
250 gr di panna fresca
Scaldare il latte con un pezzo di scorza di limone. Montare l'uovo e i tuorli con lo zucchero poi aggiungere la farina setacciata  ed il latte caldo. Mettere sul fuoco ed addensare la crema, poco prima di allontanarla dal fuoco unire un bicchierino di rum. Mescolare e lasciarla raffreddare. Montare la panna ed aggiungerla alla crema fredda.

Ganache al fondente
200 gr di cioccolato fondente
250 gr di panna fresca
Mettere in un recipiente il cioccolato tagliato a pezzetti assieme alla panna. Scaldare al microonde per pochi secondi poi mescolare finchè il cioccolato si è sciolto perfettamente. Amalgamare bene e riporre in frigo a raffreddare. Dopo mezz'ora sbattere con le fruste e montare la crema.

Composizione del dolce: tagliare il Pan di Spagna a metà e inumidirlo con una bagna neutra. Distribuire la crema sulla base, lasciandone una piccola quantità da utilizzare per  la parte superiore, poi ricoprire con il secondo pezzo di Pan di Spagna. Ricoprire i bordi con la crema Ganache e decorare la superfice a piacere usando le due creme.

mercoledì 26 dicembre 2012

ALBERI DI NATALE


A tutti quelli che mi seguono, alle persone che mi conoscono ed a coloro che ogni tanto danno un' occhiatina a questo blog,  tantissimi auguri 
di
 

 BUONE FESTE

giovedì 20 dicembre 2012

TORTE ALLO YOGURT E FRUTTA

Torta allo yogurt ...... presentare questo dolce non è necessario, è talmente famoso che tutti conoscono  la sua sofficità e la sua golosità.  Perciò mi limiterò a dare le ricette di queste  due varianti alla frutta, .... per una colazione salutare, .....  per una merenda  sfiziosa.


YOGURTINA ALLE PESCHE


Ingredienti:
3 uova grandi
2 vasetti di zucchero
sale, aroma vaniglia
3 vasetti di farina 00
1 yogurt alle pesche
1 pesca sciroppata
1 bustina di lievito
40 gr di pinoli
olio e farina per lo stampo



Togliere dallo sciroppo due mezze pesche e lasciarle sgocciolare bene per una decina di minuti poi asciugarle e tagliarle a pezzettini. Accendere il forno a 180 °.  In una ciotola montare benissimo con le fruste, le uova con lo zucchero, il sale e poche goccie di aroma alla vaniglia. Setacciare due vasetti di farina e mescolarli assieme ai pezzettini di frutta. Con l'aiuto di una spatola amalgamare questa farina alle uova, alternandola allo yogurt. Setacciare l'ultimo vasetto di farina assieme al lievito e aggiungerlo all'impasto principale, mescolare bene. Oliare ed infarinare uno stampo per ciambella  e versarvi il composto. Cospargere la superficie con i pinoli,  poi infornare. Cuocere per circa 20 minuti, (provare con uno spiedino la cottura) togliere dal forno e far raffreddare.




YOGURTINA ALL'ANANAS


Ingredienti:
1  scatola di ananas al naturale
1  yogurt all'ananas
3  uova grandi, sale
2  vasetti di zucchero
3  vasetti di farina
60  gr di burro
50  gr di canditi misti
zenzero in polvere
mezza bustina di lievito
burro e zucchero per lo stampo

Sgocciolare bene le fette di ananas ed asciugarle. Accendere il forno a 180°. Setacciare i tre vasetti di farina assieme al lievito e ad un cucchiaino di zenzero in polvere poi  unirvi i canditi, controllando che siamo rivestiti totalmente dalla farina. In una terrina sbattere le uova con lo zucchero ed una presina di sale, quando la massa sarà ben montata unire la farina alternata allo yogurt all'ananas. Far sciogliere il burro ed incorporarlo all'impasto. Stendere un pezzo di cartaforno sul fondo di una tortiera, imburrarlo e spolverizzarlo con due cucchiai di zucchero, sopra adagiarvi le fette di ananas sistemandole a piacere. Ricoprire tutto con l'impasto di uova e farina  poi infornare. Cuocere la torta per mezz'ora, controllare la cottura e sfornare.

domenica 16 dicembre 2012

FINOCCHI GRATINATI ALLA RUCOLA








Mettere sul fuoco una pentola di acqua con un pugnetto di sale grosso. Pulire bene 3 finoccchi, togliendo le estremità, i ciuffi della parte centrale e le foglie esterne se hanno delle macchie o presentano ammaccature. Lavarli e dopo averli tagliati a metà, con uno scavino togliere una piccola parte al centro incavandoli un po'. Accendere il forno a 200°.  Quando l'acqua bolle mettere i finocchi in pentola e cuocerli per 10' quindi scolarli.  Mettere i mezzi finocchi in una pirofila da forno leggermente oliata, salarli leggermente poi su ciascuno di essi spezzettare una fetta di speck. Tagliare finemente due pugnetti di rucola (circa 70 gr) e raccoglierli in una ciotola assieme a 80 gr di ricotta, a 30 gr di grana grattuggiato, 1 uovo, una presa di sale ed un generoso pizzico di pepe.  Amalgamare tutto assieme quindi suddividere  questo composto sopra lo speck nei finocchi preparati precedentemente. Tagliare 8 piccole fettine di formaggio di malga e adagiarli sopra al ripieno. Infornare per circa 20 minuti nella parte alta del forno, il formaggio in superficie dovrà sciogliersi e  gratinare leggermente. Sfornare e servire.

martedì 11 dicembre 2012

TRANCI DI SALMONE .....



..... ALLE OLIVE
Ingredienti (per 2):
4 tranci di salmone
sale
burro
prezzemolo
aglio
salsa  Worcester
olive nere

Accendere il forno a 200°. Lavare ed asciugare i tranci di salmone. Preparare 2 riquadri di cartaforno e ungerli passandovi sopra un panetto di burro, poi posizionare al centro di ciascuno due tranci salandoli su entrambi i lati. Tritare finemente le foglie di quattro rametti di prezzemolo assieme a mezzo spicchio di aglio e cospargere le erbe sul pesce,  mettere anche alcune olive, una abbondante spruzzata di Worcester e un giro di olio extravergine. Chiudere la cartaforno a sacchetto con un pezzetto di spago e infornare. Cuocere per circa mezz'ora. Sfornare, attendere qualche minuto per intiepidire la preparazione e infine servire nel cartoccio.


                           ..... IN CROSTA DI MANDORLE
Ingredienti (per 2):
4 tranci di salmone
olio d'oliva
sale
aglio
90 gr di burro
40 gr di pangrattato
60 gr di mandorle
prezzemolo
grana


Mettere nel mixer il pangrattato con le mandorle, un pizzico di sale  e poche foglie di prezzemolo e tritare. Raccogliere il miscuglio in una ciotola, aggiungere 20 gr di grana e il burro ed impastare tutto assieme,  poi dividere il composto in quattro parti e stenderlo con le mani per ottenere dei dischetti piatti. Metterli in frigorifero in attesa. Lavare i tranci di salmone, metterli in un tagliere  ed asciugarli. Con l'aiuto di un coltello eliminare la pelle poi tagliarli a metà e privarli della lisca centrale e delle spine. Posizionare le due parti di ciascun trancio in modo da ottenere un medaglione e fissarlo con un pezzetto di spago. Scaldare poco olio d'oliva in una padella antiaderente e  insaporirlo per due minuti con mezzo spicchio d'aglio. Togliere l'aglio e mettervi  il salmone, lasciarlo rosolare da entrambi i lati poi  cuocerlo per una decina di minuti, salarlo ed infine allontanarlo dal fuoco. Disporre i medaglioni in una pirofila da forno, ricoprirli con i dischetti alle mandorle e grigliarli per circa una decina di minuti, finchè prenderanno un po' di colore e una leggera gratinatura. Servirli caldi dopo aver tolto lo spago.


venerdì 7 dicembre 2012

I "BAUSARS" ..........


 ....... ovvero  dei deliziosi biscotti alle nocciole.  Bausars è il termine friulano che corrisponde a  bugiardi ed è il nome perfetto per questi dolcetti.  Il loro aspetto non è certo dei  migliori, infatti a guardarli non stimolano molto le papille, sembrano semplici biscottini da colazione  ............ ma provateli e assaggiateli, e vi renderete conto di quanto sono ingannevoli.


Ingredienti per la frolla:
400  gr di farina
180  gr di burro
160  gr di zucchero
2  uova
sale
vaniglia

Setacciare la farina e disporla a fontana mescolandola al sale, all'aroma di vaniglia  ed allo zucchero. Fare a pezzi il burro e mescolarlo alla farina con le dita un modo che ne assorba un po',  poi incorporare le uova uno alla volta amalgamandole agli altri ingredienti. Impastare per pochi minuti , fare una palla e mettere in frigo fino al giorno dopo. 

Ingredienti per completare i biscotti:
150 gr di Nocciolata Rigoni
50 gr di granella di nocciole
latte
1 tuorlo
nocciole o mandorle per decorare

Mescolare in una ciotola la Nocciolata con i 50 gr di granella di nocciole. Riprendere la pasta frolla e lavorarla per cinque minuti poi stenderla ad un'altezza di circa 3 mm. Con un coppapasta ritagliare dei dischi di 6 cm, su metà di essi appoggiare al centro un cucchiaino di Nocciolata e nocciole, inumidire il bordo con un goccino di latte e richiudere appoggiando sopra un altro disco di pasta frolla. Schiacciare bene il bordo poi pareggiarlo di nuovo con il coppapasta. Sbattere il tuorlo con due cucchiai di acqua e spenellare la superficie dei biscotti, guarnirli con della granella o delle mandorle a scaglie e infornare per la cottura  a 180° per circa 10 minuti, cioè  fino a quando la superficie si colorerà un po'.

martedì 4 dicembre 2012

COPPE CON CREMA E NOCI



Ingredienti:
3 uova
2 tuorli
150 gr di zucchero
sale
aroma vaniglia
50 gr di farina
200  gr di latte
200  gr di panna
un limone
50 gr di cioccolato fondente
avanzi di Pan di Spagna
200 gr di noci sgusciate
5 castagne lessate
bagna al brandy
150 gr di panna montata

Scaldare in un pentolino il latte con la panna. Rompere le uova intere e raccogliere in una ciotola pulita due albumi. In un altro contenitore riunire un uovo intero, 4 tuorli, lo zucchero, un pizzico di sale e l'aroma alla vaniglia poi montare per pochi minuti. Incorporare la farina setacciata, il latte caldo e un pezzetto di buccia di limone (circa 4 cm solo la parte gialla) poi rimettere il miscuglio nel tegame del latte, posizionarlo sul fornello acceso e far addensare la crema. Dopo pochi minuti di bollitura allontanarla dal fuoco e dividerla in due parti uguali, in una di esse versare il cioccolato che precedentemente si sarà fatto sciogliere al microonde. Raffreddare le creme mescolando spesso. Montare i due albumi dividerli a metà e aggiungere ciascuna parte ad una parte di crema mescolando adagio con una spatola. Per preparare le coppe: inzuppare un piccolo pezzo Pan di Spagna con la bagna al Brandy e metterla nel fondo dei bicchieri, distribuire sopra alcuni gherigli di noci spezzettati poi ricoprire con due cucchiai di crema al cioccolato, di nuovo uno strato di Pan di Spagna inumidito e sopra ancora qualche gheriglio di noce, ricoprire con due cucchiai di crema alla vaniglia. 
Schiacciare le castagne lessate ed amalgamarle alla panna montata. Decorare le coppe con questa panna e con alcuni pezzetti di noci. Mettere in frigo per alcune ore prima di servire.

venerdì 30 novembre 2012

INVOLTINI DI CARNE


Una ricetta dedicata a  Laura e  Deborah,  due studentesse  che cercano idee per dei piatti semplici. Non lasciatevi ingannare dalla foto,  vi assicuro che è facile e veloce da preparare e ciò che assaggerete vi  ripagherà del  tempo perduto.  In parole povere è un secondo  davvero gustosissimo.


Avete bisogno di alcune fettine di carne di manzo, lunghe circa 15 cm e larghe dai 5 ai 7, le trovate pronte nei supermercati nei banchi della macelleria. Aquistate una confezione di spicchi di carciofi congelati e tante fettine di speck quante sono le fettine di carne. In appartamento avrete di sicuro un po' di olio, del sale e magari due foglie di salvia (quest'ultima non è indispensabile). Vi servirà anche poca farina 00 oppure un cucchiaio di pane vecchio grattuggiato.  Alla mattina, quando vi svegliate o quando uscite per andare all'università  aprite la confezione di carciofi e togliete il numero di pezzi che vi servirà (uno ogni fettina di manzo),  li metterete in una ciotola e quindi nel frigo. Quelli che non userete,  lasciateli nel loro sacchetto e rimetteleli nel congelatore (li useremo per altre preparazioni).  Adesso iniziamo: scaldate una piccola padella con un filo d'olio e versatevi gli spicchi di carciofi,   rosolateli per circa 5 minuti poi aggiungete mezzo bicchiere di acqua e un bel pizzico di sale,  incoperchiate e continuate a cuocere per una decina di minuti,  fate attenzione che non restino senza liquidi, se l'acqua si consuma prima del tempo aggiungerne ancora un po'.  Dopo dieci minuti prendete una forchetta e infilzandoli, controllate se sono morbidi. 


Mentre aspettiamo la cottura dei carciofi, distendiamo  le fettine di carne su un tagliere, le saliamo e mettiamo sopra ad ognuna una fettina di speck. Quando saranno pronti metteremo anche  gli spicchi di carciofo. Prendete la carne in uno dei  lati più stretti e arrotolatela  attorno al carciofo, per fermarla usare uno stuzzicadente.


Prendete una padella, versate un filo d'olio e spezzettatevi  le foglie di salvia (se le avete), mettete sul fornello e quando è caldo appoggiatevi gli involtini, rosolateli prima da una parte poi sul lato opposto (se la padella è antiaderente fate attenzione agli stuzzicadenti). Unire pochi cucchiai  di acqua  (oppure birra) e  cuoceteli per una decina di minuti. Trascorso il tempo levate gli involtini e metteteli in un piatto, aggiungete un cucchiaio di  farina  (usando un colino)  sbattendo bene per non fare grumi e continuare a cuocere finchè il sugo si sarà addensato.  Allontanarlo dal fuoco e versatelo sui fagottini di carne. .......... Buon appetito!!

mercoledì 28 novembre 2012

ZUPPA DI PESCE ALL'ORIENTALE



Ingredienti per 6:
450  gr di merluzzo
550  gr di salmone
300  gr di vitello di mare
400  gr di seppie
300  gr di gamberoni
4  sarde
prezzemolo
aglio
coriandolo
pepe in grani
peperoncino 
zenzero fresco
100  gr di cipolla
500  gr di pomodori pelati
100  gr di conserva di pomodoro
basilico
olio d'oliva
sale
200  gr di riso Brasmati
mezza cipolla
10 chiodi di garofano

Pulire bene tutto il pesce, lavarlo, asciugarlo e tagliarlo a pezzi. Lavare un bel ciuffo di prezzemolo e tritarlo in un tagliere assieme ad uno spicchio d'aglio, ad un peperoncino piccante e ad un cucchiaio di semi di coriandolo. Raccogliere il trito in una ciotola e aggiungervi  tre centimetri di radice di zenzero fresco grattuggiata a filetti fini e un cucchiaino colmo di sale fino. Mettere in una capiente terrina i pezzi di merluzzo, di salmone, di vitello di mare, le seppie e i gamberoni e condirli con il trito di erbe aromatizzate. Sigillare il recipiente con  due fogli di pellicola e lasciarla in frigorifero a riposare per 1 ora.  Trascorso il tempo preparare sul fuoco un grande tegame con 1 dl di olio d'oliva, quando è ben caldo mettervi le sarde tagliate a pezzi piccoli e cuocerle per circa 5 minuti, mescolandole ogni tanto e schiacciandole per farle sciogliere nel miglior modo possibile. Unirvi un etto di cipolla tritata e dopo averla rosolarla per qualche minuto aggiungere anche i pomodori pelati a pezzettini. Incoperchiare e cuocere per una decina di minuti. A questo punto inserire nel sugo i pezzi dei calamari e dopo 7/8 minuti gli altri tranci di pesce assieme alla marinatura ma eliminando l'acqua che si sarà formata nel fondo della terrina, aggiungere alcuni grani di pepe nero e ancora un cucchiaino di coriandolo (schiacciare e rompere i semi). Cuocere per circa mezz'ora a fiamma bassa mescolando il meno possibile. Quando mancano dieci minuti stemperare la conserva di pomodoro con alcuni cucchiai di sugo e unirla alla preparazione, grattuggiare ancora due centimetri di radice di zenzero, regolare il peperoncino e salare bene.
Per il riso: togliere la buccia esterna a mezza cipolla e sul dorso piantare una decina di chiodi di garofano. Scaldare una padella con un filo d'olio e appoggiarvi la cipolla intera, versare il riso e mescolarlo per fargli assorbire l'unto, quando è lucido livellarlo ed aggiungere  acqua bollente,  deve essere ad un livello di 1 centimetro o 1,5  più alta del livello del riso. Incoperchiare, abbassare la fiamma e cuocere per circa un quarto d'ora cioè fino a quando il riso avrà assorbito tutta l'acqua. Spegnere il fuoco e sgranarlo bene e salarlo. Servire la zuppa con il riso.

sabato 24 novembre 2012

DIPLOMATICA ALLE CASTAGNE


 Ingredienti:
per il Pan di Spagna:
3 uova
150 gr di zucchero
aroma vaniglia
100 gr di farina
50 gr di fecola
2  basi di pastasfoglia rettangolari
800 gr di panna fresca
2 vasi di crema di marroni
2 buste di Pannafix
60 gr di zucchero aromatizzato alla vaniglia
per guarnire:
granella di nocciole 
cioccolato fuso

Preparare il Pan di Spagna  montando benissimo le 3 uova con lo zucchero e l'aroma alla vaniglia. Setacciare la farina  assieme alla fecola e aggiungerle adagio alle uova montate, usando una spatola. Imburrate ed infarinate una tortiera delle stesse dimensioni della pasta sfoglia e versarvi la massa montata. Cuocere per 15' a 180 gradi. Sfornare e far raffreddare. Una volta freddo privarlo della crosta ed eventualmente squadrarlo per ottenere le stesse misure della sfoglia.  Preparare la bagna: in un pentolino portare ad ebolizione 120 gr di acqua con 60 gr di zucchero e un pezzo di bacca di vaniglia. Far bollire per 5 minuti poi toglierlo dal fuoco,  filtrarlo e farlo raffreddare.  Preparare intanto la crema: mettere in congelatore per una decina di minuti un largo contenitore (quello che sarà utilizzato per montare la panna) con le confezioni di panna fresca. Quando si sarà tutto ben raffreddato toglierlo dal freezer,  versare la panna liquida nella terrina,  aggiungere la Pannafix, e montare con le fruste. Alla panna montata aggiungere, piano piano per non smontarla,  la crema di marroni e mescolare bene.  Montaggio del dolce: in un vassoio posizionare una base di pasta sfoglia,  inumidirla leggermente con un po' di bagna alla vaniglia distribuirvi uno strato di crema,  mettere il Pan di Spagna, anch'esso inumidito, poi di nuovo uno strato di crema e per completare l'ultima base di sfoglia. Con la crema coprire bene i lati laterali e decorarli con la granella di nocciole. Decorare a piacere la superfice con il cioccolato fuso. Lasciare il dolce in frigorifero per un giorno .........e servire.
Nota:  questa è la versone più facile. Usando delle castagne lessare  nella crema il procedimento sarà più lungo ed elaborato ma il risultato ............favoloso!

venerdì 23 novembre 2012

MELE COTOGNE SCIROPPATE




Ingredienti:
mele cotogne
3  cucchiai di zucchero
buccia di limone
per lo sciroppo:
650  gr di zucchero


Lavare ed asciugare le mele togliendo bene la peluria che le ricopre. Sbucciarle e tagliarle a spicchi, eliminando il torsolo. Portare a bollore una pentola di acqua con un pezzo di buccia di limone (solo la parte gialla) e tre cucchiai di zucchero e cuocervi gli spicchi di mela fino a quando si possono infilare facilmente con uno spiedino. Scolare bene i pezzi di frutta  e metterli nei vasi.  Filtrare l'acqua di cottura e preparare uno sciroppo utilizzando 500 gr di questa acqua e 650 gr di zucchero,  far bollire fino a raggiungere i 35°. Appena pronto versarlo sulle mele cotogne, chiudere i vasi e sterilizzare.

lunedì 19 novembre 2012

CAPRIOLO ALLA CLORI



PRIMO  GIORNO
Ingredienti per la marinata:
una zampa anteriore di capriolo
1  cipolla
1  carota
1  spicchio d'aglio
8  bacche di ginepro
8  grani di pepe nero
4  foglie di alloro
alcuni rametti di timo
vino rosso
Procedimento: disossare la coscia di capriolo, lasciando poca carne attaccata alle ossa. Pulire bene la polpa da eventuali filamenti e tendini poi tagliarla a pezzi raccogliendoli in una terrina assieme a tutte le verdure pulite e tagliate. (io ho ottenuto due kg di polpa abbondanti).  Ricoprire tutto con mezza bottiglia di vino rosso, mescolare e lasciare macerare per almeno 24 ore.  Mischiare almeno per due volte. Chiudere bene le ossa spolpate nella pellicola e conservarle in frigorifero.

SECONDO GIORNO
Ingredienti per il  "brodo":
1  cipolla
1  carota
1  piccolo pezzo di sedano
1  foglia di alloro
olio d'oliva
1  bicchiere di vino rosso
Procedimento: in una capiente pentola scaldare  qualche cucchiaio di olio d'oliva e rosolarvi per due minuti le ossa prive di carne, aggiungere il bicchiere di vino rosso, due litri di acqua e le verdure pulite e tagliate a pezzi quindi portare ad ebolizione e cuocere per una ventina di minuti.

Ingredienti per la cottura:
40  gr di grasso di prosciutto
1  grossa salsiccia
3  foglie di salvia
1 rametto di rosmarino
4 bacche di ginepro
4 chiodi di garofano
1  cipolla
1  carota
 un ciuffo di prezzemolo
2 foglie di alloro
olio d'oliva
sale e pepe
Procedimento per la cottura:  sgocciolare i pezzi di polpa dalla marinata, lavarli e metterli in un colapasta in attesa. (il vino e le verdure vanno gettate). Tagliare finemente il grasso di prosciutto, spellare la salsiccia e sbricciolarla.  In una  casseruola scaldare un bicchiere di olio d'oliva e rosolarvi il grasso e la pasta della salciccia, aggiungere la salvia ed il rosmarino tritati finemente poi unire  i pezzi di carne e rosolarli bene. Incoperchiare, abbassare la fiamma e lasciarli cuocere per una ventina di minuti. Tritare la cipolla, la carota ed  un bel ciuffo di prezzemolo e versarlo sopra la carne assieme alle bacche di ginepro pestate, ai grani di pepe interi e alle foglie di alloro spezzate a metà.   Togliere le ossa dal brodo e metterle nella pentola della carne versandovi anche un quarto di brodo e tutte le verdure in esso contenute. Incoperchiare e cuocere adagio per un'ora e mezza continuando ad aggiungere il brodo preparato,  quando è necessario. Trascorso questo tempo prendere le ossa e togliere la carne rimasta attaccata, quando sono ben pulite si possono buttare. La poca polpa ricavata va invece pestata con un coltello e aggiunta  al sugo.  Addensare il sugo frullando metà liquido di cottura (oppure stemperandovi  poca farina), salare la peparazione e continuare la cottura per altri trenta minuti. Quando e pronto, mi raccomando servirlo con polenta!


giovedì 15 novembre 2012

POLPO FREDDO AI PEPERONI



Ingredienti:
2  polpi
due foglie di alloro
mezza cipolla
un pezzo di sedano
1 piccola carota
vino bianco
sale,  pepe in grani
1  peperone giallo
1  peperone rosso
1  peperoncino piccante
olio d'oliva
basilico
prezzemolo
(mezzo spicchio d'aglio)
cipolline  borettane in agrodolce

Mettere sul fuoco una pentola d'acqua, abbastanza capiente da contenere i due polpi interi, assieme ad un pugnetto di sale,  l'alloro,  la mezza cipolla,  il sedano,  la carota,  tre grani di pepe e un bel bicchiere di vino bianco. Far bollire per 5' poi aggiungere i molluschi (ben lavati) e farli cuocere per 45'.  Spegnere il fuoco e lasciarli raffreddare nella loro acqua di cottura.  Nel frattempo lavare i due peperoni, togliere loro il gambo, i semi e le membrane interne poi  tagliarli a listarelle.  Scaldare una padella con quattro cucchiai di olio d'oliva e cuocere i peperoni per dieci minuti, salandoli e aggiungendo mezzo peperoncino tritato qualche minuto prima del termine della cottura.  Togliere i due polpi dall'acqua,  privarli del becco e spellarli togliendo anche la maggior parte delle ventose.  Tagliarli a piccoli pezzi raccogliendoli in una terrina,  aggiungere i peperoni cotti,  il prezzemolo tritato con l'aglio (se piace),  due foglie di basilico spezzettate e una decina di cipolline in agrodolce tagliate a metà. Regolare di sale condire con un giro di extravergine e lasciare riposare per almeno un'ora, ricoprendo la terrina con un foglio di pellicola.  Prima di servire mescolare bene. Buon assaggio!

sabato 10 novembre 2012

PASTICCIO AI CHIODINI .....


......... il nome di questa ricetta è troppo lungo per l'intestazione, per essere precisa questo è un   PASTICCIO DI CHIODINI CON SALSICCIA E MONTASIO,  
un abbinamento che adoro (al punto di metterlo anche sulla pizza. Perdonatemi! Però ma a me piace)  E' fatto con ingredienti semplici e di stagione che ben si abbinano tra loro creando una portata gustosa,


Ingredienti:
250  gr di pasta fresca per lasagne
200  gr di salsiccia sottile
400  gr di chiodini cotti
80 gr di Montasio di 2 mesi
250  gr di latte
15  gr di burro
20 gr di farina
burro 
sale
noce moscata
poco latte

Prima di tutto preparare una besciamella:  mettere  il pezzetto di burro in un pentolino, porlo su un fornello acceso e farlo sciogliere, aggiungere la farina e amalgamarla bene al burro fuso poi versare il latte a filo, mescolando continuamente per non fare grumi. Farla bollire qualche minuto per addensarla, toglierla dal fuoco, salarla e aromatizzarla con una presina di noce moscata. Lasciarla in attesa.  Scaldare una padella antiaderente, togliere la pellicina alla salsiccia e sbricciolare il suo impasto nella padellina calda, cuocerla e arrostirla per alcuni minuti mescolando sempre. Quando è pronta togliere la carne dalla parte oleosa (quest'ultima si  eliminerà) e metterla in una ciotola. Portare ad ebolizione una pentola di acqua con il sale e cuocere la pasta per cinque minuti, scolarla e farla raffreddare mettendola in una terrina contenente poca acqua fredda. Togliere la crosta al formaggio e grattuggiarlo a julienne. 
Prendere una teglia da forno ungere il fondo con del burro e versarvi tre cucchiai di latte, distendere un primo strato di pasta e cospargervi sopra alcune cucchiaiate di funghi e dei pezzetti di salsiccia. Ricoprire con un secondo strato di pasta e su questo pochi cucchiai di besciamella cosparsa con una manciata di Montasio. Procedere in questo modo, cioè alternando questi due strati fino ad aver esaurito gli ingredienti. Infornare a 200° per mezz'ora e farlo gratinare per pochi minuti prima di sfornare. Lasciar riposare 10 minuti poi servire.

lunedì 5 novembre 2012

ANTIPASTO DEL NONNO




Ingredienti:
160  gr di nervetti cotti
150  gr di prosciutto cotto di Sauris
250  gr di chiodini piccoli
2  bei scalogni  (110/120 gr circa)
aceto bianco
pepe in grani
una foglia di alloro
chiodi di garofano
bacche di ginepro
olio d'oliva
prezzemolo
aglio

Pulire bene i chiodini e lavarli. Mettere sul fuoco una pentolina con un bicchiere di acqua, un bicchiere di aceto bianco, la foglia di alloro, alcuni grani di pepe nero, 2 chiodi di garofano, 4 bacche di ginepro e portare ad ebolizione. Tuffarvi i funghi e cuocerli per 15 minuti, naturalmente abbassando la fiamma e facendoli sobbollire piano. Scolarli, togliere le bacche messe per la cottura e lasciarli raffreddare. Affettare sottilmente i due scalogni e farli appassire in una padella con due cucchiai di olio d'oliva e due cucchiai dell'aceto di cottura dei funghi. Tagliare a piccoli pezzi il prosciutto cotto di Sauris (è molto gustoso e leggermente affumicato) poi raccoglierlo  in una ciotola con i nervetti (tagliarli in pezzetti più piccoli se necessario),  i funghi cotti,  lo scalogno stufato, un cucchiaio di prezzemolo tritato, mezzo spicchio d'aglio pestato finemente, olio d'oliva e sale e pepe. Mescolare bene e coprire con pellicola. Mettere in frigo e lasciare la preparazione a riposare per qualche ora prima di servire.

martedì 30 ottobre 2012

TORTA ALLE MANDORLE


Una torta di compleanno per festeggiare il mio superpapi che oggi onora i 78 anni. Tutta alle mandorle, nella pasta di base e nella crema, una vera carica di energia per sostenerlo ed aiutarlo ad arrivare ai 100.

AUGURI  PAPA'


Ingredienti per la pasta:
120  gr di farina
60  gr di mandorle
140  gr di zucchero
150  gr di burro
4  uova
sale
aroma vaniglia
cannella
latte
mezza bustina di lievito

Ingredienti per la crema:
200  gr di pasta di mandorle
1 albume
50 gr di zucchero
90 gr di burro
1 cucchiaio di liquore

Per completare:
gelatina di pesche
150 gr di cioccolato al latte
granella di nocciole
cioccolato fondente

Per la pasta:  macinare finemente nel mixer le mandorle con 40 gr di zucchero poi mescolarle alla farina setacciata, al sale, all'aroma di vaniglia, ad un pizzico di cannella e al lievito. In una ciotola montare il burro morbido, aggiungere lo zucchero e continuando a montare unire 3 tuorli d'uovo uno alla volta raccogliendo i loro albumi in un altro contenitore. Amalgamarli bene e sempre montando il composto di burro aggiungere l'uovo intero e due cucchiai di latte.  Con una spatola incorporare la farina e gli albumi montati a neve. Imburrare una tortiera di 22 cm di diametro e cuocere in forno a 180° per 50 minuti. Toglierla dal forno e lasciarla raffreddare. 

Per la crema: mettere lo zucchero in un pentolino aggiungere due cucchiai di acqua e farlo cuocere fino a 120° nel frattempo cominciare a montare l'albume. Quando lo sciroppo sarà a temperatura unirlo a filo  e continuare a sbattere finchè la meringa sarà fredda. Aggiungere il burro morbido (sempre montando) e il liquore. Grattuggiare la pasta di mandorle e incorporarla, un po' alla volta, alla crema di burro (sempre montando).

Composizione della torta: tagliare la pasta a metà, inumidirla con una bagna neutra e distribuire sul primo strato la crema preparata, poi coprire con il secondo disco di torta. Scaldare della gelatina di pesche con due cucchiai di acqua e spennellare la porta. Sciogliere il cioccolato al latte a bagnomaria (oppure al microonde) e usarlo per ricoprire la torta. Guarnire con la granella di mandorle e del cioccolato fondente fuso. Riporre in frigo per alcune ore prima di servirla.


domenica 28 ottobre 2012

TARTUFI CON CIOCCOLATO E FICHI



Mettere a macerare in acqua tiepida 50 gr di uvetta per un quarto d'ora, poi sgocciolarla ed asciugarla.. Spezzettare  200 gr di cioccolato fondente  e  scioglierlo a bagnomaria oppure al microonde, assieme a 60 gr di panna fresca.  Aggiungere al cioccolato 100 gr di marzapane. Tritare finemente  l'uvetta con  230 gr di fichi secchi e incorporarli al cioccolato fuso aggiungendo anche 60 gr di fiocchi d'avena. Mettere l'impasto in frigorifero per una mezz'ora a rassodare. Quando è freddo e ben rappreso formare delle palline e ricoprirle di cacao amaro. Metterle nei pirottini di carta e riporle in frigo fino al momento di servirle.

domenica 21 ottobre 2012

PASTA AL MAIS CON RAGU' DI CONIGLIO



SUGO DI CONIGLIO
Ingredienti:
mezzo coniglio
2 foglie di salvia
1 cipolla piccola
1 carota piccola
1  fetta di salame
150  gr di pomodoro
brodo vegetale
olio d'oliva
sale e pepe
mezzo bicchiere di vino

Lavare e tagliare a pezzi il coniglio.  Scaldare qualche cucchiaio di olio in una casseruola e rosolarvi i pezzi di carne  su tutti i lati poi sfumare con mezzo bicchiere di vino. Mettere nel mixer la salvia, la cipolla a pezzi, la carota, una bella fetta di salame sbricciolata, del pomodoro fresco (se si usa della conserva ridurre la dose) e un bicchiere di brodo, azionare e quando sarà tutto tritato aggiungere il mix alla carne. Unire ancora un bicchiere di brodo, incoperchiare e cuocere a fuoco lento per mezz'ora (se necessario aggiungere acqua calda).  Mettere il sale  e dare una spolveratina di pepe poi cuocere ancora per 10'.  Togliere la carne dal fuoco e disossarla dopo averla lasciarla raffreddare un po'. Tagliare tutta la polpa con il coltello e unirla di nuovo al sugo rimasto nella padella.   Mescolare e regolare la salatura. 

PASTA AL MAIS
Ingredienti:
150  gr di farina 00
50  gr di farina gialla fine
2 uova,  sale
1 cucchiaio di olio d'oliva

Impastare tutti gli ingredienti poi fare un panetto e lasciarlo riposare per mezz'ora.  Stendere una sfoglia e ritagliare dei quadrati di 5 cm per lato, sistemarli su un panno da cucina e lasciarli riposare.
NB:  se non vi piace sentire l'aroma di uovo della pasta  lo si può eliminare aggiungendo all'impasto due cucchiai di vino bianco.

Preparazione: portare a bollore l'acqua salata necessaria e lessare la pasta per 4/5 minuti. Scaldare il sugo preparato in precedenza, condire la pasta e servire.

venerdì 19 ottobre 2012

COSCIE DI CONIGLIO GLASSATE E TORTINO DI PATATE E FUNGHI



Ingredienti:
4 coscie intere di coniglio
0,5 litro di vino rosso
1 cipolla
2 scalogni
2 carote
rosmarino
salvia
pepe in grani
ginepro
olio d'oliva
sale
amido di mais

Mettere le coscie di coniglio, lavate ed asciugate,  in una terrina assieme alla  cipolla e ad una carota tagliate a pezzi, aggiungere un rametto di rosmarino, due foglie di salvia spezzettate, alcuni grani di pepe, due grani di ginepro schiacciati e versare 300 gr di buon vino rosso. Coprire con pellicola e lasciar marinare la carne per 4 ore rigirandola una volta per insaporirla bene.  Trascorso il tempo togliere la carne dalla marinatura.
Preparare un tegame che possa contenere la carne in un unico strato e versarvi un dl di olio d'oliva, unire un rametto di rosmarino e  due foglie di salvia e metterlo sul fornello,  quando è caldo rosolare le coscie bene su tutti i lati. Pulite gli scalogni e la carota rimasta, tagliarli a pezzetti e metterli nel tagame, aggiungere il bicchiere di vino rimasto (non quello della marinatura), incoperchiare, abbassare la fiamma e cuocere lentamente aggiungendo acqua calda quando il vino si sarà consumato. Dopo mezz'ora di cottura salare e pepare e continuare a cuocere, sempre a fuoco basso per ancora un quarto d'ora. Togliere la carne e tenerla al caldo, passare il sugo rimasto attraverso un colino raccogliendo la parte liquida in un pentolino, a questo aggiungere un cucchiaio di amido di mais e rimettere sul fuoco per addensare la salsa. 

TORTINO DI PATATE E FUNGHI
Ingredienti per il tortino di patate:
600  gr di patate
200  gr di champignon
olio d'oliva
150  gr di Montasio stagionato
1  uovo
200 gr di latte
2 cucchiai di farina
grana grattuggiato
sale e pepe
burro 
pangrattato

Portare ad ebolizione una pentola d'acqua salata. Sbucciare le patate e tagliarle a fettine sottili, quando l'acqua bolle lessarle per una decina di minuti  Toglierle dall'acqua con un mestolo forato cercando di non romperle e lasciarle in un scolapasta in attesa. Accendere il forno a 200 gradi. Pulire i funghi, tagliarli a fettine e cuocerli  in un po' di olio per una decina di minuti per far rilasciare l'acqua di vegetazione e farli asciugare. Salarli.  Prendere uno  stampo che possa andare in forno e imburrarlo,  ricoprire  l'unto con del pangrattato e adagiare  sul fondo metà patate, livellandole bene. Versare sopra i funghi cotti e distribuire anche il formaggio tagliato a dadini di un cm,  poi ricoprire con le altre patate. Sbattere assieme l'uovo con un pizzico di sale ed una presina di pepe, la farina e il latte e versare sulle patate. Cospargere con alcuni cucchiai di grana e infornare per 20 minuti.

martedì 16 ottobre 2012

RISOTTO CON RADICCHIO E COTOGNE



Ingredienti:
mezza cipolla
200  gr di radicchio di Chioggia
280  gr di riso
brodo vegetale
olio d'oliva
sale e pepe
2 mele cotogne
30  gr di zucchero
1 dl di vino bianco

 Sbucciare le mele, privarle del torsolo e tagliarle a dadini piccoli, poi  metterle in una pentolina  con  il vino bianco e lo zucchero e cuocerle per una decina di minuti. Quando saranno cotte  (ma non spappolate) scolarle conservando il sugo di cottura.  Preparare il radicchio lavato e tagliato finemente. Mettere sul fuoco una risottiera con un filo d'olio, aggiungere la mezza cipolla tritata finemente e farla appassire per pochi minuti,  unire anche il riso e farlo insaporire nell'olio, quando sarà bello lucido aggiungere  il radicchio tagliato e proseguire la cottura usando il brodo necessario.  5 minuti prima del termine, salare e pepare il risotto ed aggiungere il sugo delle mele e una piccola quantità di pezzettini di  cotogna (tagliati piccoli). Terminata la cottura impiattare distribuendo  i pezzetti di mela rimasti  sopra  il  risotto. Servire.

sabato 13 ottobre 2012

CROSTATA PERE E CIOCCOLATO



Ingredienti per la frolla:
200  gr di farina
150  gr di burro
120  gr zucchero
1 uovo, sale

per il ripieno di pere:
2  pere kaiser
1  dl di vino rosso
80 gr di zucchero
4 chiodi di garofano

per il ripieno al cioccolato:
130  gr di burro
120  gr di zucchero
2 uova, sale
90  gr di farina
30  gr di cacao amaro
mezza bustina di lievito
rum
inoltre biscotti secchi sbricciolati

Preparare la pasta frolla: impastare tutti gli ingredienti e far riposare la pasta in frigo per almeno mezz'ora.
Preparare le pere: bucciarle, togliere il torsolo e tagliarle a pezzetti. Raccoglierle in un pentolino con il vino rosso, lo zucchero e i chiodi di garofano e cuocerle per circa 8 minuti finchè sono morbide ma non al punto di spappolarsi. Scolarle e farle raffreddare.  (se non volete il rum togliete  due cucchiai di sciroppo, metterlo in una tazzina  e  lasciarlo in attesa). Continuare a cuocere il sugo delle pere fino a farlo diventare sciropposo.
Preparare il ripieno al cioccolato: montare il burro con lo zucchero e incorporare le uova una alla volta. Setacciare in un contenitore, la farina, il sale, il cacao ed il lievito e mescolarli tra loro, poi aggingerli alla massa del burro, incorporando anche 1 cucchiaio di rum (oppure lo sciroppo delle pere tolto precedentemente).
Composizione del dolce: stendere la pasta frolla e ricoprire uno stampo di 22 cm, bucarlo con una forchetta e cospargerlo con i biscotti sbricciolati. Distribure sulla base così preparata i pezzetti di pera e sopra,  l'impasto al cioccolato. Livellare e infornare a 180° per circa 40 minuti. Servire fredda con il sciroppo al vino rosso.

martedì 9 ottobre 2012

PEPERONI RIPIENI CON DITALINI



Ingredienti:
6  peperoni
1 melanzana piccola
1 scalogno
1 carota piccola
1 zucchina
10 pomodorini
olio d'oliva
basilico
sale e peperoncino
100  gr pasta formato ditalini
120  gr di mazzarella
2 bei pomodori maturi

Accendere il forno a 190°. Lavare tutta la verdura. Togliere una calotta nella parte superiore dei  6  peperoni poi svuotarli. Gettare i manici, i semi  e le pellicine interne e ritagliare a pezzetti eventuali  parti commestibili, raccogliendole in una teglia da forno. Infornare i  peperoni vuoti per 15 minuti. Fare a pezzetti la melanzana, la carota e la zucchina, dividere in quattro i pomodorini e tritare lo scalogno. Mescolare tutte le verdure e aggiungerle nella teglia con i pezzi di peperone  irrorandoli con alcuni cucchiai di olio. Togliere i peperoni dal forno  ed infornare la teglia con le verdure  per circa 20 minuti. Nel frattempo lessare in acqua salata i ditalini (il formato piccolo). Quando tutto è pronto mescolare in una terrina le verdure cotte, la pasta lessata, 4 foglie di basilico, la mozzarella tagliata a cubetti e amalgamare bene, con questo composto riempire i peperoni. e infornare ancora per 15 minuti. Tagliare a pezzi i due pomodori grandi, schiacciarli per eliminare parte della loro acqua e dei semi e cuocerli in padella per un quarto d'ora con basilico,  peperoncino  e sale schiacciandoli con una forchetta durante la cottura. Sfornare i peperoni e servirli accompagnati dalla salsa di pomodoro.

venerdì 5 ottobre 2012

MUFFINS BANANA E CIOCCOLATO



Ingredienti per 6 muffins:
140  gr di farina
50  gr di zucchero
2 cucchiaini di lievito
un pizzico di sale
70 gr di cioccolato tritato
1 uovo
1 banana matura
100  gr di panna fresca

Setacciare e raccogliere in una terrina la farina, lo zucchero, il lievito ed il sale, aggiungere il cioccolato tritato grossolanamente (oppure cioccolato in goccie)  e mescolare. In un piatto fondo pestare con una forchetta la banana, unire l'uovo e la panna e sbattere un po' per amalgamare tutti gli ingredienti umidi. Unire i due composti e incorporarli bene. Preparare 6 stampini per muffins in carta, oppure in metallo ma oliati ed infarinati e suddividere l'impasto. Cuocere a 190° per una ventina di minuti.

mercoledì 3 ottobre 2012

CARTOCCIO DI SGOMBRI ALLA SENAPE



Ingredienti:
8  sgombri
1 cipolla media
20  gr di senape
1 spicchio d'aglio
prezzemolo
basilico
vino bianco
olio d'oliva
sale e pepe

Lavare ed asciugare gli sgombri dopo averli puliti e privati della testa. Prima di cominciarela preparazione del piatto,  accendere il forno a 200° e preparare  4 pezzi di cartaforno di dimensioni tali che possano contenere due sgombri assieme,  ungerli al centro versando su ciascuno  due cucchiai di olio.  Affettare mezza cipolla e distribuire gli anelli sui 4 fogli.   Tagliare a fettine uno spicchio d'aglio e inserirlo  nella pancia dei pesci,  poi salarli  leggermente (sia in pancia che all'esterno) e  appoggiarli  a coppie su ciascun  foglio. In una ciotolina stemperare la senape con due cucchiai di vino bianco e spalmare questo composto sul lato superiore  degli sgombri.  Affettare l'altra metà della cipolla e appoggiarla sui pesci, tritare un ciuffo di prezzemolo con due foglie di basilico e suddividere anche queste erbe sui cartocci,  inumidire con due cucchiai di vino bianco e con un giro d'olio. Chiudere la cartaforno e cuocere per 20/30 minuti (secondo la dimensione degli sgombri) abbassando la temperatura a 180°. Sfornare e servire il cartoccio aperto sul piatto.  (la foto è stata fatta prima della cottura)

domenica 30 settembre 2012

TORTA MILLEFRUTTI



Ingredienti per la pasta:
5 uova
130 gr di zucchero
80 gr di farina
70 gr di fecola
1 limone

Ingredienti per la crema:
400  gr di latte
200  gr di panna fresca
 6 tuorli
180  gr di zucchero
1 bacca di vaniglia
80 gr di amido

Per finire:
300  gr di panna fresca 
bagna alla vaniglia
frutta fresca
un foglio di colla di pesce


Per la pasta:  montare in planetaria oppure con le fruste, le uova con lo zucchero e la buccia del limone. Poi aggiungere adagio con una spatola le farine setacciate assieme. Cuocere a 180° per 20 minuti. Sfornare e lasciar raffreddare.

Per la crema:  scaldare la panna con il latte,  contemporaneamente  sbattere le uova con lo zucchero e i semini contenuti in mezzo baccello di vaniglia. Aggiungere l'amido e poi lentamente il latte caldo filtrandolo. Mettere sul fuoco e far addensare la crema. Versarla in una terrina e farla raffreddare dopo averla coperta con un foglio di pellicola. Montare una confezione di panna fresca  e aggiungerla alla crema fredda.

Composizione:  tagliare il Pan di Spagna a metà,  inumidirlo con la bagna e farcirlo con una parte di crema. Ricomporlo, spalmare un leggero strado di crema sopra e posizionare a piacere la frutta fresca.  Decorare il bordo laterale. Sciogliere la colla di pesce, dopo averla ammorbidita in acqua fredda, con cinque cucchiai di acqua e un cucchiaio di bagna e usarla per spenellare la frutta.  Mettere in frigorifero per almeno mezza giornata prima di servire.

venerdì 28 settembre 2012

RISOTTO AI FINFERLI



Ingredienti:
2  scalogni
1 fettina di pancetta fresca
(oppure del lardo stagionato)
300  gr riso
300  gr di finferli puliti
1 spicchio d'aglio
brodo vegetale leggero
olio d'oliva
sale e pepe

 In una piccolo tegame versare qualche cucchiaiata di olio e cuocere i funghi per 15  minuti assieme ad uno spicchio d'aglio. In una casseruola rosolare in olio d'oliva gli scalogni tritati con la pancetta, versare il riso e insaporirlo per due minuti poi unire i funghi, togliendo lo spicchio d'aglio ma con la loro acqua di vegetazione rimasta. Mescolare bene e portare a cottura aggiungendo il brodo necessario (deve essere leggerissimo per non rovinare l'aroma dei funghi, altrimenti è preferibile usare acqua calda).  Solo a fine cottura salare e pepare. Buon appetito.

martedì 25 settembre 2012

TORTA AI MIRTILLI E CIOCCOLATO



Ingredienti:
3  uova
170  gr di zucchero
aroma vaniglia
140  gr di farina 00
80 gr di farina di farro
2/3  cucchiai di vino bianco
1  bustina di lievito
150  gr di mirtilli
150 gr di cioccolato fondente
panna liquida
Nutella

Accendere il forno a 180°.  In una terrina sbattere le uova con lo zucchero e l'aroma alla vaniglia. Setacciare assieme le due farine con il lievito e aggiungerle alle uova amalgamandoli adagio con una spatola, aggiungendo circa due cucchiai di vino bianco per rendere l'impasto più morbido (può essere sostituito con panna liquida o latte). Imburrare ed infarinare una tortiera di 22 cm di diametro e versarvi l'impasto preparato, distribuire sopra i mirtilli ed infornare.  Cuocere per mezz'ora poi sfornare e far raffreddare il dolce. Sciogliere a bagnomaria o al microonde il cioccolato con un cucchiaio di panna fresca, aggiungere un cucchiaio colmo di Nutella e mescolare bene. Tagliare la torta a metà altezza e farcirla con la crema al cioccolato,  attendere qualche ora per farla insaporite bene e servire. ......... Buona merenda!!

venerdì 21 settembre 2012

SARDE IN SAOR



Ingredienti:
20  sarde
farina 00
2 cipolle (340 gr circa)
25/30 gr di uvetta
20 gr di pinoli
60 gr di aceto bianco
olio per friggere
olio d'oliva
sale e pepe

Lavare l'uvetta e metterla in ammollo in acqua tiepida. Lavare le sarde, squamarle, pulirle, togliere la testa e risciaquarle di nuovo, poi asciugarle   (per pulirle: mettere la sarda nella mano sinistra e tagliare il ventre con una forbice. Con l'unghia del pollice destro incidere la pelle attorno alla testa, prenderla poi tra il pollice e l'indice  spezzare la testa  rompendo la lisca e tirare verso la pancia. Si toglieranno così anche gli intestini). Infarinare le sarde e dopo aver tolto bene la farina in eccesso friggerle in olio.  Attenzione a non bruciare l'olio con il deposito di farina nel fondo della padella, se si scurisce è meglio sostituirlo.  Mettere il pesce fritto su della carta assorbente e lasciarlo in attesa.  Affettare sottilmente le due cipolle dopo averle mondate. Scaldare una padella antiaderente e rosolarvi i pinoli, poi toglierli e metterli in un piattino, nella stessa padella mettere mezzo bicchiere d'olio d'oliva e cuocere le cipolle a fuoco basso, usando il coperchio e mescolando spesso per non bruciarle. Dopo circa una decina di minuti aggiungere l'uvetta sgocciolata e l'aceto bianco. Mescolare ed unire anche i pinoli. In una pirofila disporre le sarde una accanto all'altra in un unico strato, versarvi sopra il composto di cipolla distribuendolo bene e coprendo tutto il pesce. Macinate sopra del pepe ed infine sigillare il contenitore con un foglio di pellicola.  Metterlo in frigo per almeno 2 gioni.  Accompagnate con un ottimo vino bianco di buona struttura e corpo (un Soave, un Pinot Bianco dell' Alto Adige ....) e servire

giovedì 13 settembre 2012

ESSE AL CIOCCOLATO



Mescolare assieme e poi setacciare: 100 gr di zucchero a velo con 40 gr di farina di mandorle e 40 gr di cacao.  Montare a neve in un contenitore ben pulito 140 gr di albumi con 100 gr di zucchero semolato e 3/4 gocce di succo di limone, quando la massa sarà raddoppiata aggiungere adagio gli  ingredienti setacciati in precedenza.  Mettere l'impasto in una sac à poche con beccuccio a stella e formare delle esse su una teglia ricoperta da cartaforno. Cuocere a 150° per circa 30 minuti.

martedì 4 settembre 2012

FARAONA ALL'UVA



Ingredienti:
2 faraone di circa  1,200 kg ciascuna
150  gr di scalogni
7/8  foglie di salvia
2 rametti di timo
50  gr di pancetta 
1  bel grappolo di uva bianca
vino bianco secco
olio d'oliva
sale e pepe

Pulire bene le faraone, tagliare la testa e le zampe,  fiammegiarle sul gas e dopo averle tagliarle a metà lungo la spina dorsale  lavarle ed asciugarle.  Accendere il forno a 200°  poi  preparare  una grande teglia da forno, versarvi mezzo bicchiere di buon olio di oliva, gli scalogni sbucciati e tagliati a spicchi, le foglie di salvia spezzettate, e i rametti di timo. Mettere un poco d'olio in una padella antiaderente e rosolarvi uno alla volta  i pezzi di  faraona lasciandoli rosolare per 3/4 minuti per parte coprendoli con un coperchio, quando sono pronti adagiarli sopra gli scalogni, nella teglia preparata in precedenza. Terminata la rosolatura, se l'olio nella padella è poco aggiungerne due cucchiai e rosolarvi la pancetta  per 2 minuti, aggiungere i chicchi di un bel grappolo d'uva (circa 350 gr), insaporirli e unire 2 dl di vino bianco secco, scaldare bene il tutto e versarlo sopra i pezzi di faraona. Coprire con dei fogli di alluminio e infornare per 40'. Trascorso il tempo, togliere la stagnola, salare bene  e pepare abbondantemente (oppure aggiungere un po' di peperoncino). Infornare per ancora un quarto d'ora. Togliere la teglia dal forno, mettere  la carne in un piatto da portata e servirla con il sugo, dopo averlo filtrato e fatto addensare un po' con l'aggiunta di un po' di amido.

mercoledì 15 agosto 2012

TORTINO DI QUINOA ALLO ZAFFERANO






Ingredienti:
240  gr di quinoa
1/2  cipolla
1 carota
1 foglia di alloro
1 bustina di zafferano
sale

100  gr di funghi 
200  gr di piselli
50  gr cipollotto
150  gr di fagiolini
1/2 cipolla
1 pomodoro maturo
prezzemolo
sale e pepe
olio








 Lavare la quinoa  fino a quando l'acqua sarà limpida. Mettere sul fuoco una pentola con 600/700 gr di acqua, una manciata di sale, la mezza cipolla e la carota tagliate a pezzi e la foglia di alloro. Quando l'acqua raggiunge l'ebolizione con un mestolo forato togliere le verdure e versarvi lo zafferano, mescolare per scioglierlo bene poi unire la quinoa e lessarla per 15 minuti,  spegnere la fiamma e lasciarla altri 5' nell'acqua. Scolare il liquido in eccesso e raccogliere la quinoa in una terrina. Mentre la quinoa  bolle  pulire i funghi, affettarli e cuocerli per 10 minuti in una padella con un filo d'olio. Lessare i piselli e i fagiolini, separatamente (conservando l'acqua di cottura) poi stufare il cipollotto in una padella antiaderente e insaporirvi un quarto dei piselli. I rimanenti piselli frullarli con qualche foglia di prezzemolo e un pizzico di sale e pepe usando l'acqua di cottura per ottenere una crema. Preparare una crema anche con i fagiolini:  tritare la mezza cipolla rimasta e appassirla in un tegame con un filo d'olio, aggiungere i fagliolini  e il pomodoro maturo tagliati a pezzi e cuocere per una decina di minuti. Versare tutto nel frullatore con un bicchiere di acqua di cottura dei fagiolini e macinare. Unire alla quinoa i piselli stufati  e i funghi, condire con un filo d'olio (se il condimento dei funghi è insufficente) e mescolare bene. Per servire: distribuire nei piatti 2/3 cucchiaiate di crema di piselli o di fagiolini, allargarla creando uno spazio vuoto al centro dove formare  con l'aiuto di un coppapasta  i tortini di quinoa. Servire.

NOTA:  è una libera interpretazione di una ricetta apparsa su A TAVOLA di qualche anno fa (forse sono tanti anni fa). Ne ho fatto tante varianti, sostituendo la quinoa con altri tipi di cereali e usando anche altre verdure, sempre con ottimi risultati.

domenica 5 agosto 2012

FOOL DI MORE



Ingredienti (x8):
500  gr di more
60  gr di zucchero
250  gr di panna fresca

per la crema pasticciera:
360  di latte
1/2  baccello di vaniglia
4  tuorli d'uovo
60  gr di zucchero
30  gr di farina

Pulite le more, lavarle sotto l'acqua corrente e dopo averle sgocciolate bene metterle in una pentola a cuocere per una ventina di minuti. Trasferire le more e il liquido che si sarà formato in un mixer e frullare, poi passare la frutta al setaccio raccogliendola di nuovo nella pentola,  aggiungervi  60 gr di zucchero e rimettere sul fuoco per altri 10 minuti. Addensare ancora un po' in modo da ottenere un composto piuttosto denso, del peso di circa 330/350 gr. Lasciare raffreddare (è preferibile preparare la frutta il giorno prima). 
Preparare la crema mettendo a scaldare il latte con la bacca di vaniglia tagliata. Montare i tuorli con lo zucchero in una ciotola, unire la farina setacciata poi aggiungere il latte bollente. Mettere tutto in una pentola e cuocere a fuoco lento fino ad addesare la crema, allontanare dal fuoco e far raffreddare. Mettere  in congelatore la panna fresca assieme al recipiente che servirà per lavorarla per 15' poi con l'aiuto delle  fruste montarla. Aggiungere la purè di more alla crema pasticciera fredda amalgamando bene con una spatola, unire anche la panna montata e mescolarla delicatamente. Distribuire il fool di more in 8 bicchieri e conservarli in frigo per almeno 3 ore. Prima di servire guarnire a piacere.

mercoledì 1 agosto 2012

INSALATA DI CONIGLIO



Ingredienti (per 6):
1/2  coniglio
1  carota
1  cipolla piccola
2  foglie di alloro
vino bianco

olio d'oliva
erba cipollina
origano fresco
timo
prezzemolo

valerianella
rucola
(2 pomodori )
500 gr di champignon
olio, sale e pepe
olio d'oliva

Mettere sul fuoco una pentola d'acqua con sale,  la carota tagliata a pezzi,  la cipolla divisa a metà, le due foglie di alloro spezzate e un bel bicchiere di vino bianco secco.  Quando bolle immergere il coniglio (una metà tagliata verticalmente lungo la schiena) e portarlo a cottura facendolo bollire piano piano per circa un'ora o un'ora e un quarto. Toglierlo dall'acqua,  farlo raffreddare e  disossarlo. Tagliare la carne a filetti e raccorglierla in una terrina, aggiungere le erbe aromatiche tritate: alcuni fili di erba cipollina, le foglie di 2 o 3 rametti di timo,  un cucchiaio di foglioline di origano fresco e poche foglie di prezzemolo. Unirle alla carne assieme ad un generoso giro d'olio d'oliva. Coprire con pellicola e lasciare macerare per un'oretta. Pulire i funghi e affettarli, raccoglierli in un recipiente e condirli con sale e pepe,  un po' di olio ed il succo di un limone. Preparare i piatti  disponendovi  la valerianella  e la rucola,  condirle  leggermente con poco sale e olio,  ricoprire con  i funghi e  (a scelta, due fette di pomodoro)  poi con la carne di coniglio marinata.

mercoledì 25 luglio 2012

INSALATA DI RISO MARINARA



Ingredienti:
200 gr di riso brasmati
1 piccola cipolla
chiodi di garofano
60  gr di riso venere nero
vino bianco
400  gr di seppioline
300  gr di gamberetti cotti
1 peperone rosso
olive nere
basilico
olio d'oliva
(limone)

Scaldare il forno a 200°. Mettere il riso brasmati in una teglia da forno, pulire una cipolla e dopo avervi infilato circa 5/6 chiodi di garofano metterla al centro del riso. Coprire tutto con acqua salata tiepida, deve essere più alta del riso di due centimetri, incoperchiare e infornare per circa 20/30 minuti. Il riso deve assorbire il liquido. Intanto mettere sul fuoco una pentola di acqua con un po' di sale e mezzo bicchiere di vino bianco, quando bolle versarvi le seppioline pulite e cuocerle per una ventina di minuti. A fine cottura toglierle dall'acqua con un mestolo forato e nella stessa pentola lessare il riso nero. Mondare il peperone rosso e tagliarlo a pezzettini piccoli, mettere sul fuoco una pentola antiaderente con qualche cucchiaio di olio e cuocerli per 15 minuti a fuoco vivo, mescolando spesso. Controllare il riso brasmati,  se è pronto toglierlo dal forno, eliminare la cipolla e sgranarlo. Raccogliere in una terrina i due tipi di riso, le seppioline tagliate a pezzi, i gamberetti già pronti (se sono freschi lessarli prima delle seppioline per 15'), i pezzettini di peperone rosso, le olive nere denocciolate, alcune foglie di basilico spezzettate e un "giro" di olio d'oliva. Mescolare e lasciare insaporire per almeno un'ora prima di servire. Se piace, poco prima di servire, aggiungere il succo di mezzo limone.

lunedì 16 luglio 2012

TORTA ESOTICA

Ecco il dolce di ieri, una bavarese dal gusto esotico per deliziare il palato in una "calda" domenica di luglio.

Biscotto al cocco
Ingredienti:
80  gr di albume
25  gr di zucchero a velo
15  gr di farina di mandorle
60  gr di zucchero a velo
50  gr di cocco grattuggiato
In un recipiente raccogliere l'albume con lo zucchero semolato e montarlo con le fruste. Mescolare la farina di mandorle con lo zucchero a velo e il cocco e unirli agli albumi montati. Con l'aiuto di una sac à poche distribure il composto a spirale ottenendo un disco con un diametro di 22/24 cm. Infornare a 180° per circa 20 minuti.

Ripieno alla banana
Ingredienti:
300 gr di polpa di banane
40  gr di zucchero
4  gr di colla di pesce
15  gr di brandy
un limone
Mettere in acqua fredda la colla di pesce. Frullare la polpa delle banane con lo zucchero, il brandy ed il succo di mezzo limone. Scaldare qualche cucchiaio di frullato alla frutta e sciogliervi i fogli di colla di pesce poi unire la restante polpa frullata. Versare tutto in un anello di circa 20 cm  e lasciare raffreddare in  freezer.

Bavarese al cocco
100  gr di latte
90  gr di polpa di cocco
30  gr di zucchero semolato
3 tuorli
6  gr di colla di pesce
100  gr di cioccolato bianco
200  gr di panna montata
Mettere in acqua fredda la colla di pesce. Versare la polpa di cocco ed il latte in un pentolino e scaldarli. In un recipiente mescolare i tuorli con lo zucchero poi unirli al cocco e cuocere fino a 85 gradi.  Allontanare dal fuoco ed aggiungere il cioccolato tritato,  farlo sciogliere poi  incorporare anche i fogli di colla ben strizzati. Amalgamare il tutto e farlo raffreddare. Montare la panna ed unirla al composto di cocco.

Montaggio del dolce: mettere sul fondo di un anello di 22 cm di diametro il biscotto al cocco. Ricoprirlo con  metà bavarese al cocco e su questo strato adagiarvi il ripieno alla banana che nel frattempo si sarà raffreddato ed indurito. Ricoprire con la rimanente bavarese. Livellare e mettere in frigorifero  Lasciarlo per almeno un'oretta  poi decorare la torta con della gelatina aromatizzata con un cucchiaio di succo d'arancia e della frutta fresca.