domenica 29 dicembre 2013

BRASATO DI MANZO



Ingredienti per 12 persone:
2,800  di polpa di manzo per brasato
2 salsicce   (200/220 gr circa)
olio dìoliva
4  cipolle
4  carote
1  gambo di sedano
1  litro di vino rosso
alloro
salvia
rosmarino
sale e pepe

Scegliere un taglio di carne che non sia troppo compatta e magra ma che abbia qualche venatura di grasso (noce, cappello del prete, polpa di spalla, paletta,  ...)  la lunga cottura renderà queste parti gelatinose e darà più morbidezza alla carne. 
Prendere la carne, lavarla sotto l'acqua corrente, asciugarla (è un mio vizio, escludendo le bistecche i tagli di carne io li lavo sempre) e  legarla con del refe da cucina per sagonarla e dargli un aspetto più regolare poi metterla in un recipiente che possa contenerla bene e aggiungere 2 cipolle, 2 carote e il sedano tutti tagliati a pezzi, unire anche alcune foglie di salvia e di alloro ed un pezzetto di rosmarino quindi stappare la bottiglia  di vino e versarlo sulla carne (mi raccomando un buon rosso corposo).  Chiudere il recipiente con della pellicola e lasciarlo in un luogo fresco per 3 ore. 
Mettere una casseruola sul fuoco con  dell'olio d'oliva, sbricciolarvi le due salsicce e rosolare bene il loro impasto schiacciandolo con la forchetta sul fondo per romperlo meglio, togliere la carne dalla marinatura e metterlo in questa pentola caldissima, con molta pazienza rosolarlo su tutti i lati. Aggiungere le due cipolle e le due carote rimaste tagliate a pezzi, tutta la marinatura e due bicchieri di acqua calda quindi far riprendere il bollore, solo a questo punto incoperchiare e abbassare la fiamma. La carne deve cuocere adagio per almeno due ore e mezza,  durante la cottura è necessario controllare il livello del liquido che non deve asciugarsi troppo ( se succede aggiungere acqua calda) e bisogna irrorare la carne con il sugo oppure girarla senza però bucarla. Salare la carne a metà cottura. A fine cottura togliere il brasato dal sugo e metterlo in una pirofila,  quando si sarà intiepidito affettarlo e tenerlo al caldo.  Macinare il sugo di cottura con il passaverdure poi rimetterlo sul fuoco con l'aggiunta di un bicchiere di acqua,  in una ciotolina mescolare due cucchiai colmi di farina assieme a tre o quattro cucchiaiate di sugo, stemperare bene il composto poi rimetterlo nel tegame con il sugo, scaldare e far addensare.
Servire le fette di carne con il loro sugo assieme ad una polenta bella soda o ad un pane di grano duro.



sabato 28 dicembre 2013

PASTA ALLA ZUCCA E SPINACI

 


TURBANTI  ALLA ZUCCA CON CREMA SPEZIATA  E CILINDRI CLASSICI AGLI SPINACI 

INGREDIENTI PER 10 PERSONE:
250  gr di pasta fresca
500  gr di latte
60 gr di burro
50 gr di farina
1 pezzo di zenzero fresco
noce moscata
sale
burro 
(ricotta stagionata)

Per il ripieno alla zucca:
700  gr di zucca cotta
200  gr di ricotta
60  gr di Montasio stagionato
6 amaretti 
sale 
Per il ripieno agli spinaci:
300  gr di spinaci cotti
150  gr di ricotta
40  gr di  grana
sale

Preparare una leggera besciamella aromatizzata  scaldando il latte con un pezzo di radice di zenzero e lasciarla poi in infusione per 15'.  Passare il latte in un colino e preparare la besciamella usando quel latte, 60 gr di burro e la farina. Quando è pronta salarla, aggiungere un pizzico di noce moscata e lasciarla in attesa.
Lessare la pasta per 5' in acqua bollente salata e preparare i due ripieni. In una ciotola raccogliere la zucca, i 200 gr di ricotta, il Montasio grattugiato, gli amaretti sbriciolati e il sale necessario per rendere sapida la preparazione poi mescolare e amalgamare tutti gli ingredienti. In una seconda ciotola riunire gli spinaci tritati,  la ricotta,  il grana grattugiato  e il sale quindi mescolare bene.
Stendere i fogli di pasta già lessati in un tagliere e farcirli mettendo dei cilindri di ripieno con l'aiuto di una sac à  poche, infine tagliare dei cilindri alti 3 cm.  Preparare i piatti  mettendo due cucchiai di besciamella allo zenzero,  con il dorso di un cucchiaio allargarla e  appoggiare sopra i turbanti alla zucca,  a fianco adagiare dei turbanti agli spinaci direttamente sul piatto
Per servire scaldare prima i piatti al microonde poi  condire i cilindri agli spinaci con burro fuso, mettere una spolverata di pepe e  volendo un po' di ricotta stagionata.

venerdì 27 dicembre 2013

CROSTATA AI PORRI




Ingredienti:
1  rotolo di pasta sfoglia rettangolare
pane grattugiato
460  gr di porro fresco
400  gr di ricotta
1  uovo
50  gr di grana
sale e pepe
300  gr di mazzancolle sgusciate


Lessare le mazzancolle per 4' in acqua bollente salata.  Affettare il porro e lavarlo. Accendere il forno a 190°  poi  mettere sul fuoco  una padella antiaderente con poco olio, aggiungere  il porro assieme a mezzo bicchiere di acqua e cuocerlo per una decina di minuti, quando è ben stufato, salarlo.  In una terrina riunire la ricotta, il porro già cotto, l'uovo, il grana grattugiato, una generosa presa di sale e un pizzico di pepe quindi mescolare tutti gli ingredienti assieme. Stendere in una teglia rettangolare la pasta sfoglia sopra un foglio di cartaforno,  forarla con le punte di una forchetta e cospargerla con tre o quattro cucchiai di pane grattugiato poi distribuire sopra l'impasto di ricotta.  Ricoprirla con le castagne lessate e le mazzancolle quindi infornare. Cuocere ta crostata per mezz'ora poi sfornarla e lasciarla riposare una decina di minuti prima di servire.


domenica 8 dicembre 2013

BACI AL SESAMO



Ingredienti:
220  gr di farina
200  gr di burro morbido
80  gr di zucchero
80  gr di nocciole 
30  gr di sesamo bianco
1 uovo, sale
aroma vaniglia

per decorare:
cioccolato fuso
semi di sesamo

Tostare le nocciole per pochi minuti in forno poi togliere la pellicina,  metterle nel mixer con lo zucchero e macinare finemente. Nella spianatoia riunire la farina, le nocciole con lo zucchero e i semi di sesamo e formare una fontana, inserire il burro morbido, l'uovo sbattuto leggermente, un pizzico di sale e poche gocce di estratto di vaniglia quindi impastare tutti gli ingredienti. Fare un panetto con l'impasto e metterlo in frigo a rassodare dopo averlo avvolto nella pellicola. Quando sarà giunto il momento di fare i biscottini, accendere il forno a 180° e con la pasta formare delle palline delle dimensioni di una noce.  Cuocere per una decina di minuti, sfornarli e lasciarli raffreddare.  A piacere decorarli con cioccolato fuso, accoppiandoli come i tradizionale "baci di dama" oppure glassandoli in superficie.

INNAUGURAZIONE
se vi piace il centrino e sapete lavorare all'uncinetto, la spiegazione la travate   "lontano dai fornelli"
E' un blog che sto preparando da alcuni mesi, tutto dedicato  a  lavori eseguiti ai ferri e all'uncinetto.

martedì 3 dicembre 2013

CONIGLIO SAPORITO



 Ingredienti:
1 coniglio già pulito
2 foglie di salvia
poco rosmarino
1 spicchio d'aglio
150 gr di patè di olive
peperoncino piccante
pomodorini
vino bianco
 olio d'oliva


Tagliare a pezzi il coniglio poi lavarlo.  Preparare una casseruola sul fuoco con alcuni cucchiai di olio d'oliva, lo spicchio di aglio e un trito di salvia e rosmarino, quando sarà calda mettervi i pezzi di carne e farli rosolare su tutti i lati per pochi minuti. Sfumare con un bicchiere di vino bianco, abbassare la fiamma e cuocere per circa 5 minuti per insaporire la carne, trascorso questo tempo salare la preparazione e aggiungere  il patè di olive assieme ad  un bicchiere di acqua calda quindi mettere il coperchio e continuare la cottura tenendo d'occhio il liquido di cottura che non si consumi troppo (se si asciuga aggiungere ancora acqua). Dopo 40' unire una manciata di pomodorini, una presina di peperoncino tritato e  controllare la salatura.  Cuocere ancora  per  il tempo necessario affinchè i pomodorini si appassiscano perchè il coniglio sarà pronto.

mercoledì 27 novembre 2013

TORTA DI COMPLEANNO

Una torta speciale per una festa in famiglia, è  un dolce con tante mandorle e un delicato aroma all'arancia.


DOLCE ALLE MANDORLE
Per la pasta:
4  tuorli
3  albumi
150  gr di zucchero
60  gr di burro morbido
120  gr di farina
50  gr di fecola di patate
aroma alla vaniglia
sale

Accendere il forno a 180°  e  preparare la farina e la fecola setacciate assieme.  Montare in una terrina i tuorli con lo zucchero e l'aroma alla vaniglia  poi continuando a sbattere il composto unire il burro a temperatura ambiente infine, aggiungere adagio con una spatola le farine e gli albumi montati a neve ben ferma con un pizzico di sale.  Imburrare ed infarinare una tortiera di 28 cm di diametro e distribuirvi l'impasto. Infornare e cuocere il dolce per circa 20 minuti.

Per la crema:
0,5  lt di latte 
3 tuorli
1 albume
90  gr di zucchero
80  gr di farina
1 arancia
150 gr di marzapane

Grattugiare il marzapane e tenerlo da parte. Mettere in una ciotola i tuorli, l'albume, lo zucchero e la buccia grattugiata di mezza arancia e montarli con le fruste, aggiungere il latte, la farina e il marzapane  preparato in precedenza e mescolare bene tutti gli ingredienti.  Rovesciare il composto in un pentolino metterlo sul fornello acceso e cuocere la crema. Lasciarla poi raffreddare.

Per lo sciroppo all'arancio:
Versare in un tegame 1 decilitro d'acqua con il succo filtrato dell'arancia, la metà buccia non grattugiata e 100 gr di zucchero, porlo sul fuoco e portare ad ebollizione. Far bollire per 2-3 minuti per far sciogliere bene lo zucchero poi allontanarlo dal fuoco e lasciarlo raffreddare.

Per la pasta di mandorle:
150 gr di mandorle senza buccia
100  gr di zucchero semolato
50  gr di zucchero a velo
2 albumi piccoli
essenza di mandorle

Mettere nel mixer le mandorle con lo zucchero semolato e tritare fino ad avere una pasta finissima. Versare in una ciotola aggiungere lo zucchero a velo, alcune gocce di essenza di mandorle e i due albumi sbattuti leggermente con una forchetta poi mescolare bene tutti gli ingredienti.

Per la glassa reale
150  gr di zucchero a velo
1 albume piccolo
succo di limone 
colorante alimentare verde

Mescolare in una terrina l'albume con poche gocce di succo di limone, aggiungere lo zucchero a velo e poco colorante mescolando in continuazione, si deve ottenere una glassa densa, liscia e omogenea.



Preparazione della torta:
Dividere la pasta in due e inumidirla con la bagna all'arancia. Togliere quattro cucchiai di crema e tenerli da parte poi distribuire la crema rimanente sulla base della torta, livellarla bene e riporre sopra l'altro strato di pasta.  Spalmare con la crema tenuta precedentemente da parte il bordo della torta e la superficie. A questo punto stendere la pasta di mandorle ottenendo una sfoglia alta 3 mm e usarla per ricoprire il dolce. 
Decorare  a piacere usando i ritagli e la glassa reale  poi riporre in frigo per alcune ore prima di servire.

lunedì 25 novembre 2013

PASTA ALLA DIAVOLA




Ingredienti:
300  gr di mezze maniche
160  gr di scarola
100  gr di olive taggiasche
50  gr di capperi
60  gr di salsiccia piccante
1 peperoncino piccante
1 spicchio di aglio 
olio d'oliva
sale 

Mettere sul fuoco una pentola con l'acqua per la cottura della pasta e quando inizierà a bollire salarla.  Nel frattempo prepariamo il sugo: tritare bene i capperi e metterli da parte (se sono con l'aceto strizzarli bene, se li preferite salati cercate di eliminare bene la maggior parte del sale)  lavare bene la scarola, sgocciolarla ma non troppo, metterla in un tagliere e tagliarla finemente.  Affettare  anche 60  gr di salsiccia piccante napoletana e poi tagliarla a filetti. A questo punto mettere sul fuoco un saltapasta, versarvi alcuni cucchiai di olio d'oliva e aggiungere i capperi e lo spicchio d'aglio spellato, aromatizzare l'olio per un minuto poi toglierlo  e unire la scarola assieme a mezzo bicchiere di acqua,  lasciarla appassire per pochi minuti. Intanto mettere a cuocere la pasta. Quando la scarola avrà perso parte del liquido di cottura, mettere in padella le olive, la salsiccia piccante, un peperoncino piccante sbricciolato e una generosa presa di sale (se i capperi sono salati regolarsi di conseguenza) .... quindi a cottura ultimata aggiungere la pasta, spadellarla per alcuni secondi e poi servire.

venerdì 15 novembre 2013

BISCOTTI ALL'ARANCIO



Ingredienti per la frolla:
300  gr di farina
160  gr di burro
120  gr di zucchero
1  uovo 
2 tuorli
un pizzico di sale
poca vaniglia

Ingredienti per il ripieno:
250  gr di marzapane
60  gr di marmellata di arance
40  gr di bucce di arancia candite
30  gr di granella di mandorle (o nocciole)

Impastare velocemente tutti gli ingredienti della frolla poi racchiudere l'impasto nella pellicola e metterlo in frigo a consolidare per almeno un'oretta  (è meglio se viene preparato la sera prima). Quando la pasta è pronta accendere il forno a 180°  e preparare il ripieno:  grattugiare il panetto di marzapane e  raccoglierlo in una ciotola assieme alla marmellata, alla granella di mandorle e ai canditi poi mescolare tutto assieme.  Stendere la frolla ad un'altezza di 3 mm e ricavare dei dischi di 6 cm di diametro, mettere al centro un pochino di impasto e chiuderli a mezzaluna dopo aver inumidito l'orlo con acqua. Un poco di albume in superficie servirà da collante per decorarli con un po' di granella.   Per la cottura infornarli per circa una decina di minuti fino a farli dorare.

Con questa ricetta di  BISCOTTI ALL'ARANCIO  partecipo al contest Dolci Biscotti di  MAMMA MIA QUANTE RICETTE:


mercoledì 13 novembre 2013

BISCOTTI ALLA PANNA



Ingredienti:
480  gr di farina
  60  gr di fecola
160  gr di zucchero a velo vanigliato
120  gr di burro morbido
200  gr di panna fresca
1  uovo,  sale
1  bustina di lievito
80  gr di cioccolato fondente
80  gr di pinoli tostati
 1  cucchiaio di zucchero semolato
 1  albume

Nella ciotola della planetaria ho messo: 450 gr di farina,  la fecola,  lo zucchero a velo,  il burro,  l'uovo, il sale,  150  gr di  panna ed  il lievito,   ho acceso ed ho lasciato lavorare l'impastatrice  fino ad ottenere un impasto ben amalgamato. Intanto ho frullato nel mixer 50  gr di  pinoli con un cucchiaio di zucchero e ho sciolto a bagnomaria il cioccolato con la panna rimanente.  Quando la pasta dei biscotti era pronta l'ho divisa in due parti, ad una di esse  ho incorporato il cioccolato fuso e i pinoli tritati, impastandoli a mano.  Mentre il forno ventilato si scaldava a 170°  ho steso gli impasti a 4 mm di altezza  poi  ho ricavato dei biscotti rotondi con il foro centrale, una parte  l'ho inumidita con  l'albume sbattuto e decorata con i pinoli rimasti. Infornati per una decina di minuti circa,  quindi sfornati e fatti raffreddare prima di servirli.

Con questa ricetta di  BISCOTTI ALLA PANNA  partecipo al contest Dolci Biscotti di MAMMA MIA QUANTE RICETTE:


lunedì 11 novembre 2013

FAGIANO AL PEPE ROSA



Ingredienti:
1 fagiano di circa 1 kg
 (già spennato e pulito)
80  gr di guanciale
1 carota piccola 
2 scalogni
20 gr di pepe rosa
vino bianco
olio d'oliva
sale
fecola di patate

Lavare il fagiano e tagliarlo a pezzi. Pulire anche una piccola carota e 2 scalogni.  Mettere sul fuoco un tegame con il guanciale tagliato a cubetti e alcuni cucchiai di olio d'oliva, quando è ben caldo rosolarvi i pezzi di carne su tutti i lati.  Bagnare con il vino bianco e lasciar insaporire per 5 minuti. Tagliare a  grossi pezzi le due verdure e aggiungerle alla carne assieme a 10 gr di pepe rosa e  mezzo bicchiere di acqua calda,  abbassare la fiamma,  incoperchiare e lasciar cuocere per 40'  aggiungendo ancora un po' di acqua  quando la carne si asciuga troppo. Trascorso il tempo, salare la preparazione e attendere circa 5' che il sale venga assorbito, a questo punto prelevare la parte più densa del sugo e metterla nel mixer con due cucchiai di vino bianco, 1 dl di acqua calda, un cucchiaino di fecola e frullare tutti gli ingredienti. Mettere il miscuglio in un pentolino e sul fuoco basso addensare la salsa aggiungendo ancora poca acqua se risulta troppo densa,  infine aggiungere il rimanente pepe rosa  in grani e mescolare. Servire la carne con la salsa a parte.

mercoledì 6 novembre 2013

CONTORNO DI CARCIOFI E SCALOGNI



Ingredienti:
5 carciofi puliti
500  gr di scalogni
1 limone
sale e pepe 
prezzemolo tritato
(uno spicchio di aglio)
olio d'oliva

Mettere sul fuoco una pentola di acqua salata, quando raggiungerà il bollore  inacidirla con il succo del limone e  mettere i carciofi a lessare  per 10' quindi scolarli e farli raffreddare.  Pulire gli scalogni togliendo le foglie secche esterne, lavarli e dividerli in spicchi, dividendo quelli più grossi in più parti.   Scaldare una padella con qualche cucchiaiata di olio d'oliva e lo spicchio d'aglio, aggiungere gli scalogni e rosolarli per qualche minuto poi unire mezzo bicchiere di acqua e continuare la cottura per un 15 minuti. Nel frattempo tagliare i carciofi a metà e i loro gambi a pezzi di circa 4 cm. Trascorso il quarto d'ora togliere lìaglio e unire i carciofi agli scalogni, salare e continuare a cuocere. I carciofi rilasceranno l'acqua assorbita durante la loro cottura perciò  continuare con la padella sul fuoco fino a quando si sarà consumata, poi rosolare le verdure. Tritare del prezzemolo, aggiungerlo alle verdure e servire.



domenica 3 novembre 2013

CROSTATA ALLE MELE


Ingredienti:
400 gr di pasta frolla
30  gr di biscotti secchi
60 gr di mandorle
2 uova, sale
60  gr di zucchero
2 cucchiai di farina
3  dl  di latte
aroma vaniglia
1 cucchiaio di rum
3  mele
1 limone
zucchero di canna

In una casseruola riunire le uova con un pizzico di sale, lo zucchero semolato, la farina, un pizzico di aroma alla vaniglia, la buccia di mezzo limone e 1 un cucchiaio di rum  poi sbattere con una forchetta per qualche minuto, aggiungere il latte e  quando la massa sarà omogenea mettere il recipiente sul fuoco e addensare la crema. A cottura avvenuta toglierla dal fuoco e lasciarla raffreddare.  Intanto tritare finemente i biscotti e tagliare grossolanamente le mandorle con un coltello, sbucciare anche le mele e tagliarle a fette sottili poi raccoglierle in una ciotola e irrorare  con il succo del limone.  Accendere il forno a 180°.  Stendere la pasta frolla con il matterello ad un'altezza di circa 4 cm e foderare uno stampo di  24 cm (già preparato imburrato e infarinato) in modo che la pasta sia alta 3 cm sul bordo laterale.  Bucare la base con una forchetta poi distribuire sul fondo i biscotti secchi sbriciolati finemente e sopra le mandorle tagliate grossolanamente. Mescolare la crema preparata in precedenza per eliminare eventuali grumi e distribuirla sopra le mandorle, livellandola bene. Disporre sulla crema le fettine di mela  alla fine distribuire in superficie due cucchiai di zucchero di canna, quindi infornare.  Cuocere la crostata per 30' poi sfornarla e farla raffreddare prima di servire.


venerdì 1 novembre 2013

MUFFINS ALLA ZUCCA



Ingredienti:
150 gr di farina
un pizzico di sale
80  gr di zucchero di canna
40  gr di zucchero semolato
mezzo cucchiaino di zenzero in polvere
40 gr di gocce di cioccolato
12 gr di lievito
1 uovo e 1 tuorlo
150  gr di polpa di zucca cotta
120  gr di burro morbido
Per guarnire:
gocce di cioccolato
o granella di zucchero

Accendere il forno a180°. Riunire in una ciotola la farina setacciata con il sale, gli zuccheri, lo zenzero in polvere e le gocce di cioccolato.  In un  altro recipiente sbattere con le fruste l'uovo intero con il tuorlo poi  aggiungere la polpa di zucca e continuando a sbattere unire anche il burro morbido, rovesciare questo miscuglio nella ciotola degli ingredienti solidi  e con una spatola amalgamarli  bene tra loro. Preparare gli stampini da muffins e suddividervi l'impasto, guarnire la superficie a piacere con un pizzico di zenzero oppure con alcuni pezzettini di cioccolato o con granella di zucchero quindi  infornare per 15'.
A  cottura ultimata sfornarli e lasciarli raffreddare.

mercoledì 30 ottobre 2013

TORTA ALLE NOCI


 
 Ingredienti:    
     200  gr di gherigli di noci
200  gr di zucchero
4  uova
2  tuorli
120  gr di pane tostato grattuggiato
liquore nocino
1 limone
mezza bustina di lievito
burro e farina per lo stampo

150 gr di cioccolato fondente
2 cucchiai di panna fresca
frutta secca per guarnire

Accendere il forno a 180° e imburrare ed infarinare una tortiera di 24 cm.  Macinare assieme le noci con il pane grattugiato e tre cucchiai di zucchero poi aggiungere il lievito e mescolare assieme. In una ciotola montare gli albumi a neve ben ferma aggiungendo poche gocce di limone.  Mettere in una terrina i tuorli con lo zucchero rimasto e sbattere il composto rendendolo ben spumoso poi incorporare  il miscuglio di noci e pane e  un bicchierino di nocino, con una spatola amalgamare bene gli ingredienti tra loro e incorporare per ultimi gli albumi montati.  Rovesciare il composto nella tortiera preparata in precedenza quindi infornare per 30'.   A cottura ultimata togliere la torta  dal forno e lasciarla raffreddare.
Sciogliere il cioccolato con  la  panna fresca e ricoprire il dolce,  poi decorarlo a piacere. 




lunedì 28 ottobre 2013

PASTA CON SALSICCIA E PORRI

Un sugo veloce, da  fare mentre cuoce la pasta ma ugualmente saporito e sfizioso.  Questi sono i condimenti che preferisco, in modo particolare quelli che nascono dall'unione di una verdura  (che dà morbidezza al sugo) con una carne o un pesce.  Ci sono così tanti abbinamenti che ci consentono di abbuffarci di pasta tutti i giorni della settimana cambiando ogni volta il tipo di sugo,  basta solo un po' di organizzazione nella dispensa.  Proviamo con una semplice salsiccia .....


Ingredienti:
120   gr di salsiccia
1  bel porro grosso
(300  gr circa)
olio 
sale e pepe

280 gr di penne
Mondare e lavare il porro poi prepararlo tagliato a rondelle. Mettere sul fuoco anche l'acqua per la pasta. 

Aprire la salsiccia e sbriciolare il suo impasto in una padella riscaldata con due cucchiai di olio,  rosolarla pochi minuti mescolando con un cucchiaio  fino a quando si sarà ben arrostita e avrà rilasciato il suo grasso.

A questo punto aggiungere la verdura già tagliata assieme a mezzo bicchiere di acqua, e continuare la cottura per 10' circa.  Nel frattempo  l'acqua inizierà a bollire, perciò salarla e buttare la pasta.

Quando il porro si sarà appassito e il sugo ristretto è il momento di mettere il sale necessario e una bella presina di  pepe.  Mescolare bene e tenere il sughetto al caldo.  Scolare la pasta,  unirla al condimento quindi rimettere la padella sul fuoco,  mescolare gli ingredienti e  insaporirli per un minuto. Impiattare e servire.

Note:  sempre mantenendo la base di salsiccia  arrostita si può sostituire il porro con del radicchio rosso per avere una pastasciutta più  "aristocratica", oppure con del cavolo cappuccio  per farla più  "rustica"  o addirittura con della scarola  e una manciata di uvetta  per  una versione "innovativa"


sabato 26 ottobre 2013

CROSTATA AL GORGONZOLA




Ingredienti:
1 rotolo di pasta sfoglia rotondo
pangrattato
160  gr di gorgonzola piccante
latte
450  gr di ricotta
1  uovo
50  gr di grana
60  gr di granella di nocciole
(più quella per decorare)
1 broccolo
1  limone
sale e pepe

Nota:  per questa torta salata si useranno solo le cime del broccolo,  il gambo ( che avrà bisogno di una cottura leggermente più lunga delle cimette) può essere aggiunto ad un'insalata russa,  oppure può essere un buon contorno abbinato a patate e cipolle lessate e condite con olio e.v. e aceto balsamico  o diversamente essere un ingrediente per un buon minestrone, assieme alle sue foglie.


Procedimento:  mondare il broccolo e tagliarlo dividendo le cime  dal gambo e dalle foglie. Portare ad ebollizione una pentola di acqua,  salarla aggiungere il succo del limone e lessare le cime del broccolo per  10 minuti.  Scolarle e lasciarle asciugare un po'.  Accendere il forno a 190°.  Distendere la pasta sfoglia in uno stampo da crostata ripiegando verso l'interno il bordo in eccesso.  Bucare il fondo con una forchetta e distribuire sulla pasta 2 o 3 cucchiai di pangrattato.  In un pentolino sciogliere il gorgonzola con  2 cucchiai di latte poi versarlo in una ciotola assieme alla ricotta, all'uovo, a 40 gr di grana grattugiato e ai 60 gr di nocciole quindi amalgamare tutti gli ingredienti. Aggiungere il sale necessario per insaporire il composto e mescolare bene.  Con l'aiuto di un cucchiaio distribuire il composto preparato sulla base di pasta, livellarlo e appoggiare sopra le cime del broccolo schiacciandole un po' per farle penetrare nella ricotta. Distribuire al centro il grana rimasto, a piacere guarnire con altra granella di nocciole quindi infornare per mezz'ora. 



giovedì 24 ottobre 2013

CONIGLIO AI FINFERLI


                                                                          Ingredienti:
1  coniglio già pulito
1  dl di vino bianco
1 spicchio di aglio
rosmarino
maggiorana
poco peperoncino
brodo vegetale
500  gr di finferli
sale
olio d'oliva

Scaldare una padella con un po' di olio d'oliva e gli aghi tritati di un rametto di rosmarino, aggiungere il coniglio tagliato a pezzi e farlo rosolare. Innaffiarlo con il vino bianco e  lasciarlo evaporare poi continuare la cottura per circa 30' aggiungendo del brodo vegetale, qualche foglia di maggiorana e un pizzico di peperoncino in polvere.  Nel frattempo pulire i funghi e cuocerli in un tegame con tre cucchiai di olio d'oliva e uno spicchio d'aglio per 10 minuti. Trascorsa mezz'ora aggiungere un terzo dei funghi al coniglio con  mezzo bicchiere di acqua ed il sale necessario per insaporire la preparazione quindi proseguire la cottura per altri 15 minuti. Portare a termine anche la cottura dei funghi nel tegame, salandoli nella giusta misura e togliendo alla fine lo spicchio d'aglio.  Servire impiattando la carne con i funghi.

martedì 15 ottobre 2013

SFOGLIATA DI RICOTTA ALLA FRUTTA SECCA




Ingredienti:
560 gr di ricotta
150 gr di zucchero
2 uova, sale
1cucchiaio di amido di mais
80  gr nocciole a granella
aroma vaniglia e rum
3 cucchiai di Nutella
40 gr di arachidi sgusciate
5  gianduiotti
pasta sfoglia rotonda
noci sgusciate per decorare

Accendere il forno a 180° . In una tortiera con diametro di 24 cm stendere un disco di pasta sfoglia rotondo ripiegando verso l'interno il bordo in eccesso. Riscaldare un po' a bagnomaria oppure al microonde tre cucchiai di Nutella e spalmarli sul fondo della pasta poi distribuirvi sopra le arachidi e i gianduiotti tagliati a pezzi. Mettere in una ciotola la ricotta con lo zucchero, un pizzico di vaniglia e un bicchierino di rum, i due tuorli, una generosa presa di sale, un cucchiaio di amido di mais (sono circa 20/25 gr) e la granella di nocciole poi amalgamare bene tutti gli ingredienti. Montare i due albumi e aggiungerli adagio all'impasto precedente. Distribuire il composto sulla base di sfoglia preparata e decorarlo con le noci. Cuocere mezz'ora a 180° poi sfornare e lasciarlo raffreddare prima di servire.





venerdì 11 ottobre 2013

TROTE ALLA MENTA



Ingredienti:
4 trote di circa 400/450 gr ciascuna
1 limone
foglie fresche di menta
aglio
prezzemolo
olio d'oliva
farina 00
fagiolini
speck
sale

Lessare i fagiolini in acqua salata per 15'  poi quando saranno pronti scolarli e lasciarli raffreddare. Per preparare le fascine unire 5 o 6 fagiolini assieme e racchiuderli con una fettina di speck o prosciutto  crudo, adagiare tutti i mazzetti in una pirofila e infornare per 10 minuti a 200° poi con il grill rosolarli per altri 3 minuti prima di sfornarli. 
Pulire le trote togliendo  le interiora  e  raschiando le scaglie  poi lavarle ed asciugarle bene. Salarle all'interno e sulla pelle esterna,  inserire nella pancia un pezzo di buccia di limone e qualche foglia di menta poi infarinarle.   Mettere sul fornello una grande padella antiaderente con poche cucchiaiate di olio ("poco" perchè deve solo servire a non attaccare il pesce alla padella  non come elemento per la frittura)  quindi adagiale il pesce e lasciarlo rosolare 10' per parte  (se il recipiente di cottura è troppo piccolo è preferibile tagliare la coda e la testa delle trote). Tritare assieme un ciuffo di prezzemolo con alcune foglie di menta, adagiare le trote cotte in un piatto da portata , irrorarle con un buon olio d'oliva e cospargerle con il trito di erbe aromatiche.  Decorare con le fascine di fagiolini e servire.

mercoledì 9 ottobre 2013

TORTA ALL'UVA BACO'

L'uva bacò è legata ai miei ricordi di ragazzina .... davvero tanti anni fa, quando esisteva ancora una vigna che era l'orgoglio e la passione  di mio nonno. C'erano viti di tante varietà e accanto al merlot e al cabernet c'erano delle uve "secondarie" che il nonno usava solo per tagliare i vini principali.  Il bacò è una di queste, ricordo che la vite era sempre piena di grappoli e l'uva era la prima a maturare, aveva  un gusto non particolarmente forte  ma  una leggera nota dolciastra  la rendeva piacevole e la si mangiava volentieri durante le giornate della vendemmia, ..... e il nonno quando la si mangiava  "non brontolava mai".

                                                                      
                                                                        Per decorare:
uva nera

Ingredienti per il biscotto:
1  uovo
30  gr di zucchero
35  gr di farina 00
10  gr di fecola
succo di limone

Accendere il forno a 190° e mentre si riscalderà preparare l'impasto del biscotto. Mettere in una ciotola  l'uovo con lo zucchero e poche gocce di succo di limone e con una frusta montare fino a quando la massa sarà bianca e spumosa poi aggiungere piano piano, con una spatola, la farina setacciata assieme la fecola. Ricoprire con un foglio di cartaforno  una piccola teglia rettangolare di 18x25 e  distribuirvi il composto preparato  livellandolo bene. Infornare e cuocere per 10 minuti. A cottura ultimata sfornare e togliere la carta.

Ingredienti per la gelatina:
5  dl di marsala
50  gr di zucchero
5 fogli di colla di pesce

Mettere i fogli di colla in acqua fredda e farli ammorbidire. Riscaldare il Marsala con lo zucchero e farlo bollire per 3 o 4 minuti, allontanare dal fuoco e aggiungere la colla di pesce ben strizzata e mescolare per scioglierla bene, poi lasciare raffreddare un po'. Rivestire la  teglia rettangolare di 18x25 con cartaforno,  versare il liquido e mettere in frigorifero per alcune ore.

Ingredienti per la bavarese al Marsala:
100  gr di tuorli  (n. 5)
90  gr di zucchero
succo di limone
1 cucchiaio di fecola
250  gr di latte
vaniglia
80  gr di Marsala
10  gr di colla di pesce
500  gr di panna fresca

Mettere la colla di pesce in acqua fredda. In una piccola terrina mescolare i tuorli con lo zucchero e poche gocce di limone poi aggiungere ed incorporare un cucchiaio di fecola. Scaldare il latte con mezzo baccello di vaniglia e versarlo (filtrandolo con un colino) sui tuorli  poi aggiungere anche il Marsala riscaldato, versare in un pentolino e sul fuoco portare il miscuglio a 85°,  togliere dal fornello e unirvi la colla di pesce strizzata quindi far raffreddare  fino a 30°.  Montare la panna e incorporarla alla crema di uova.

Composizione del dolce: posizionare in un vassoio il biscotto e appoggiare sopra la gelatina, mettere una fascia di contenimento poi ricoprire con la bavarese. Decorare la superficie con  i chicchi  d'uva e lasciare in frigo per alcune ore prima di servire.

giovedì 3 ottobre 2013

MEDAGLIONI AL RUM CON FROLLINI ALLE VERDURE




Ingredienti:
1 filetto di maiale
(oppure 8 medaglioni di manzo)
3 foglie di salvia
sale e pepe
olio d'oliva
rum
fecola di patate
erbette già lessate (o spinaci)
1 grossa cipolla rossa

Ingredienti per i frollini:
120  gr di farina integrale
80  gr di farina 00
80  gr di burro
1 uovo, sale
4 cucchiai di vino bianco
1 cucchiaio di prezzemolo tritato

Per i frollini salati: accendere il forno a 180°. Impastare tutti gli ingredienti velocemente  (anche con il mixer se preferite) poi stendere la pasta ad un'altezza di  4 - 5 mm  e ricavarne dei dischi di 6 cm di diametro. Adagiare un pezzo di cartaforno  su una teglia e posizionarvi i dischetti.  Bucarli con una forchetta,  inumidirli leggermente in superficie e cospargerli con un'ulteriore presina di sale e una generosa spolverata di pepe poi infornarli per una quindicina di minuti. Toglierli dal forno e lasciarli in attesa.


Tagliare grossolanamente le erbette e passarle in padella per asciugarle bene, poi regolarle di sale e condirle con un giro di olio. Tagliare la cipolla a fettine sottili, scaldare una padella con poco olio d'oliva e stufare la cipolla tagliata, aggiungendo pochi cucchiai di acqua per appassirla e non rosolarla.
Legare il filetto con dei giri circolari per segnare i medaglioni, poi tagliarli.  Mettere sul fuoco un'antiaderente, versarvi pochi cucchiai di olio e le foglie di salvia spezzettate, scaldarla bene e rosolarvi i medaglioni per 3 minuti per lato, salateli e bagnateli con mezzo bicchiere di rum poi mettere il coperchio e lasciarli per altri 3 minuti. Togliere la carne e tenerla al caldo, mettere nel sugo di cottura un cucchiaino di fecola e farlo addensare (se il sugo è poco aggiungere mezzo bicchiere di acqua e un pochino di fecola in più).  Scaldare le verdure preparate in precedenza e impiattare disponendo i dischi di frolla ricoperti con le erbette e la cipolla, e accanto i medaglioni (privati dello spago) glassati con la salsa al rum.



lunedì 30 settembre 2013

MARMELLATA DI PRUGNE


Questa è la migliore "marmellata" che ho preparato quest'anno,  ho usato delle prugne di vigna prodotte da alberi molto vecchi e raccolte in tempo prima delle piogge.  E'  un tipo particolare di prugna, usata un tempo nei vigneti ha frutti molto piccoli  e rimane ben salda sull'albero  fino a tardi,  al punto che  (belle giornate permettendo) i frutti cominciano a raggrinzirsi.   Le ho raccolte che erano già un pochino disidratate,  un piccolo concentrato di zuccheri e bontà.



 Ingredienti:
2,400 kg di polpa di prugne
600  gr di zucchero
2 limoni

Dopo averle lavate e denocciolate ho tagliato le prugne a piccoli pezzettini  (ottenendo 2,400 kg di polpa), ho scaldato una grande padella dal fondo spesso e vi ho rovesciato la frutta, senza aggiungere alcun liquido. Dopo dieci minuti di cottura ho aggiunto 200 gr di zucchero e  mescolando spesso per non farla attaccare al fondo l'ho lasciata sul fuoco per circa otto o  dieci minuti, a questo punto aveva rilasciato una buona quantità di succo. Con un mestolo forato ho tolto la polpa, lasciandone qualche cucchiaiata nel sugo poi mentre il liquido continuava a bollire io ho passato le prugne al passaverdura. Quando ho visto che il succo si era ristretto ho aggiunto di nuovo la polpa macinata il succo di due limoni e il rimanente zucchero. Ho continuato la cottura  finché mi sembrava che avesse una giusta consistenza, quindi ho invasato e sterilizzato.


domenica 29 settembre 2013

TORTA ALLE BANANE



Alcuni giorni fa in un mio quaderno di scuola degli anni settanta ho ritrovato un foglietto con una ricetta.  E' la descrizione di una torta alle banane americana che un'amica mi aveva dato. Ricettina molto utile perchè quando le banane diventavano troppo mature e la buccia  si macchia non si mangiano più volentieri e non sempre si ha l'occorrente per una buona macedonia. Ecco come fare per ottenere una torta dal gusto intenso di banana,  per una colazione gustosa o per accompagnare un buon tè.

Ingredienti:
2 uova,  sale
200  gr di zucchero
succo di limone
100  gr di burro
2  banane mature
250  gr di farina
1 bustina di lievito

Per completare:
150  gr di cioccolato
panna fresca


Accendere il forno a 180°  e setacciare la farina assieme al lievito. Mettere lo zucchero in una terrina con  un cucchiaino di succo di limone, aggiungere le uova intere ed un pizzico di sale poi  montare con  le fruste. Sciogliere in un tegamino il burro e unirlo all'impasto di uova quindi  aggiungere un po' di farina e  la polpa delle banane (una alla volta) dopo averla schiacciata con una forchetta.  Completare incorporando adagio con una spatola la farina rimasta. Imburrare ed infarinare una tortiera di 24 cm di diametro, versarvi l'impasto ed infornare per 30' Quando la prova stecchino vi confermerà l'avvenuta cottura sfornare e lasciarla raffreddare. Sciogliere il cioccolato a bagnomaria assieme a due cucchiai di panna fresca e versarlo sulla torta ricoprendo tutta la superficie. Decorare a piacere e servire.


lunedì 23 settembre 2013

MUFFINS CON CAROTE E NOCCIOLE

  
Ingredienti:
150  gr di farina
60  gr di zucchero
8  gr di lievito
 60  gr di granella di nocciole
1  uovo,  sale
1  albume
100  gr di panna
1  carota  (95/100  gr)

Mentre il forno si scalderà a 180°  riunire in una terrina la farina, lo zucchero,  il lievito e la granella di nocciole poi mescolare.  Mettere nel mixer la carota spezzettata, un uovo intero, un generoso pizzico di sale e la panna fresca,  azionare e miscelare tutti gli ingredienti poi versarli nella ciotola con gli ingredienti secchi. Mescolare  quindi  montare l'albume e incorporarlo per ultimo delicatamente. Suddividere il composto nei pirottini per muffins, decorare con granella di nocciole o granella di zucchero e infornarli per 15'.

venerdì 20 settembre 2013

SARDE IMBOTTITE ALLE MELANZANE


Ingredienti:
40 sardine medie
1 melanzana  (400 gr circa)
1 fetta di pancarre
1 spicchio di aglio
prezzemolo
20 gr di grana grattugiato
3 uova
sale e pepe
farina 00
pane grattugiato
olio 

Lavare le sarde e pulirle, aprendole lungo il ventre, togliendo le interiora, la lisca e la testa. Aprirle a libro quindi risciacquarle e asciugarle bene.  Lavare la melanzana, togliere il picciolo poi tagliarla a piccoli dadini. Mettere sul fuoco una padella  con un po' di olio e lo spicchio d'aglio versare la dadolata di melanzana e cuocerla per una quindicina di minuti, togliendo l'aglio a metà cottura e aggiungendo il sale necessario. Quando è cotta raccogliere la verdura in una ciotola e aggiungere  alcune foglie di prezzemolo tritato, due cucchiai di grana, una fetta di pancarrè sbriciolata e un tuorlo poi mescolare tutti gli ingredienti e insaporire con sale e pepe.  Suddividere la farcia preparata su metà sarde, sovrapporvi quelle rimaste e premere leggermente per farle aderire.  Preparare un piatto fondo con alcuni cucchiai di farina, un secondo piatto con del pane grattugiato e  nel terzo sbattere con una forchetta l'albume rimasto con le due uova e una presa di sale.  Prendere i "sandwich"  di sarde passarli nella farina,  nell'uovo e nel pangrattato. Mettere sul fuoco una padella con dell'olio da frittura e cuocere  il pesce così preparato pochi minuti per parte rosolandolo bene, mettere su carta assorbente per asciugare l'unto in eccesso poi servire con verdura fresca. 

domenica 8 settembre 2013

INSALATA DI FARRO



Ingredienti:
150  gr di farro
1 carota 
1 scalogno
1 barattolo di ceci
120  gr di zucca
1 costicina di sedano
1 cipolla rossa (100 gr)
prezzemolo
sale 
olio d oliva


Mettere il farro a bagno in acqua fredda per un'oretta,  poi scolarlo e lessarlo per mezz'ora in acqua salata con una carota ed uno scalogno. Scolarlo, togliere le verdure e metterlo in una ciotola a raffreddare mentre si prepara il condimento. Aprire i ceci eliminare l'acqua di conservazione e lavarli. Pulire la cipolla e tritarla finemente. Preparare una padella antiaderente e in quattro cucchiai di olio appassire metà cipolla, poi versarla sul farro (assieme all'olio) e condirlo mescolando bene. Mettere a bollire poca acqua salata e lessarvi la zucca per pochi minuti dopo averla tagliata a dadini. Mondare anche il sedano e tagliarlo a pezzettini. Unire al farro i ceci, la zucca cotta, il sedano, la mezza cipolla cruda tritata e un ciuffo di prezzemolo pestato fine. Mescolare tutto e riporlo in un luogo fresco per un oretta prima di servire.

martedì 3 settembre 2013

SPIEDINI DI PESCE ALLA MENTA

                                                       
       Ingredienti per 12 spiedini:
2  tranci  di salmone (460 gr circa)
1  filetto di persico  (400 gr circa)
36 gamberi
olio d'oliva
vino bianco 
foglie di menta fresca
2 foglie di salvia
erba cipollina
sale e pepe

Lavare i tranci di salmone poi togliere la pelle e dividerli a metà, togliendo la lisca centrale e le spine presenti. Tagliare quindi la polpa in cubetti ottenendo 24 pezzettini. Lavare e togliere eventuali spine anche al filetto di persico, poi tagliare anche questo in ugual numero di pezzi. Sgusciare i gamberi e lavarli. Prendere 12 stecchini  lunghi 15 cm e su ognuno infilare: 1 gambero, 1 pezzetto di salmone, 1 gambero, 1 pezzo di persico, 1 foglia di menta, 1 cubetto di salmone, 1 gambero, 1 ritaglio di persico e infine 1 gambero. Accendere il forno a 200°.  Oliare con poco olio d'oliva  una piccola teglia da forno, spezzettare con le mani le due foglie di salvia e cospargerle sul fondo poi distendervi gli spiedini appena preparati. Salarli, spolverarli con una generosa macinata di pepe fresco,  con quattro foglie di menta spezzettate e con alcuni fili di erba cipollina tagliati finemente. Bagnare il tutto con poche cucchiaiate di vino bianco e infornare. Cuocere per 30' poi sfornare, mettere gli spiedini in un piatto da portate e servire.

venerdì 30 agosto 2013

PENNE CON FRIGGITELLI



Ingredienti:
300  gr di friggitelli
3  peperoncini tondi piccanti
40  gr di patè di olive
30  gr di granella di nocciole
olio d'oliva
sale

Mondare tutti i peperoni togliendo il picciolo e i semi interni poi lavarli e affettarli.  Lessare la pasta e nel frattempo preparare il condimento mettendo sul fuoco  un saltapasta con alcuni cucchiai di olio d'oliva,  aggiungere i friggitelli e i peperoncini rossi tagliati a pezzi e cuocerli. Aggiungere il patè di olive, le nocciole in granella e poi  regolare di sale. Amalgamare tutti gli ingredienti e togliere dal fuoco fino a quando la pasta sarà cotta, quando è pronta versarla nel sugo e farla saltare per pochi attimi sul fuoco per mescolarla e insaporirla bene. Servire!

lunedì 26 agosto 2013

FICHI CARAMELLATI AL PORTO


                                                                          Ingredienti:
12  fichi
250  gr di Porto
200  gr di acqua
60  gr di zucchero
gelato vaniglia o Malaga

Sistemare in una pentolina 12 fichi, diritti e vicini. In una ciotola mescolare il Porto con l'acqua (fredda) e lo zucchero e versarlo sui fichi poi mettere sul fornello e portare ad ebollizione.  Spegnere e lasciare raffreddare. Togliere i fichi dallo sciroppo, sgocciolarli bene e metterli in freezer  per almeno mezz'ora. Rimettere invece la pentola con il sugo sul fuoco e far restringere  la salsa fino a quando si otterrà uno sciroppo denso.  Per comporre il dessert: prendere i fichi freddi, tagliarli a metà e farcirli con una pallina di gelato, completare con la salsa tiepida e servire subito. 
Piccolo consiglio: è buonissimo con il gelato alla vaniglia e delizioso con il gelato Malaga. 





mercoledì 21 agosto 2013

POLPETTE CON CREMA AL CURRY




Per le polpette:  mettere in una ciotola 500 gr di polpa di manzo macinata.  Tritare finemente con il mixer 2 scalogni, 1 piccola carota e 2 foglie di sedano poi rovesciare le verdure nel recipiente della carne, unire 1 uovo intero leggermente sbattuto, 2 cucchiai di grana e il sale necessario quindi mescolare tutto assieme. Formare delle piccole polpettine e rotolarle nel pangrattato ricoprendole bene. Cuocerle friggendole in olio caldo per una decina di minuti, girandole per ottenere una cottura omogenea. Toglierle a fine cottura e metterle in attesa su carta assorbente. 
Per la crema al curry: versare 1 cucchiaio di farina in una piccola coppetta, versare 3 cucchiai di olio e mescolare per ottenere una salsina omogenea,  aggiungere adagio 3 dl di latte poi versare tutto in un pentolino e mettere a cuocere sul fornello per far addensare la crema. Allontanarla dal fuoco, unire un buon pizzico di sale, una spolverata di noce moscata, una generosa dose di pepe e un bel cucchiaino di buon curry quindi mescolare per amalgamare i sapori. Se la salsa è troppo densa diluirla aggiungendo  ancora un po' di latte freddo. 
Servire le polpette tiepide accompagnate con questa deliziosa e leggera salsina al curry.

venerdì 9 agosto 2013

INSALATA DI RISO MULTICOLORE


Ingredienti per 10 persone:
300 gr di riso Brasmati
70  gr di riso Venere
3  hg di fesa di tacchino
salvia  
200  gr di piselli surgelati
2 carote
2 zucchine
1 peperone giallo piccolo
70 gr di porro
sale
olio di oliva
basilico

Mettere sul fuoco due pentolini di acqua salata e a bollore lessare in uno i piselli, toglierli con un mestolo forato e nella stessa acqua cuocere il riso Brasmati, nel secondo recipiente lessare le carote, naturalmente già preparate sbucciate e tagliate e piccoli pezzettini; scolarle e nella stessa acqua lessare il riso Venere. Tagliare la fesa di tacchino a cubetti e cuocerla in padella con poco olio e una foglia di salvia tritata, per una decina di minuti rosolandola un pochino, salarla. Tagliare e piccoli pezzettini le zucchine e il peperone (lavati e mondati),  mettere sul fuoco una padella antiaderente e stufare anche queste verdure separatamente, salandole a fine cottura. Tritare finemente il porro e cuocerlo in un saltapasta con poco olio e due cucchiaiate di acqua, quando è cotto versare il riso Brasmati con ancora un filo di olio e insaporirlo per 2 minuti, sulla fiamma. Allontanarlo dal fornello e versarlo poi in una terrina,  unire anche il riso Venere, i piselli e le carote, la fesa di tacchino, le zucchine, il peperone e due foglie di basilico spezzettate. Mescolare bene gli ingredienti e regolarli di sale, se necessario. Tenere la preparazione al fresco per almeno un oretta prima di servirla.

lunedì 5 agosto 2013

MERINGATA ALLE FRAGOLE



Ingredienti:
2 dischi di meringa pronti
800  ml di panna fresca
120  gr di zucchero a velo vanigliato
500  gr di fragole
50  gr di zucchero

Montare tutta la panna poi aggiungere lo zucchero a velo vanigliato  e 250 gr di  fragole frullate. Mescolare adagio per amalgamare tutti gli ingredienti. Tagliare a pezzettini 100 gr di fragole e unire anche queste alla panna montata. Mettere un disco di meringa  in un piatto da portata  (quelli nella foto hanno un diametro di 22 cm.)  e racchiuderlo con un anello di acciaio dello stesso diametro. Tagliare delle fettine di fragola e disporle lungo la circonferenza appoggiandole all'anello. Versare al centro la panna alle fragole livellandola bene poi ricoprire con il secondo disco di meringa,  il dolce così preparato va  messo in freezer a rassodare fino al giorno dopo.  Frullare con due cucchiai di  zucchero le fragole rimaste, e mettere la salsa in frigo a raffreddare. Prima di servire la meringata togliere l'anello di sostegno, decorarla a piacere e lasciarla in frigo per un quarto d'ora.  Impiattare e gustarla accompagnandola con la salsa.


sabato 27 luglio 2013

SFOGLIATA AI FRUTTI DI BOSCO



Ingredienti:
1 rettangolo di pasta sfoglia 
500  gr di crema pasticcera
400  gr di panna fresca
100  gr di frutti di bosco misti
2 fogli di colla di pesce
Martini bianco
marmellata di lamponi

Mettere in congelatore la panna e immergere i fogli di colla in acqua fredda. Cuocere  il rettangolo di pasta sfoglia dopo averlo pennellato con un po' di latte e spolverizzato con lo zucchero (se avete fretta usate due basi rettangolari già cotte).  Sfornare,  farlo raffreddare e tagliarlo a metà ottenendo due pezzi uguali. Togliere la panna dal freezer e montarla con l'aiuto di una frusta.  Scaldare alcuni cucchiai di Martini e sciogliervi la colla.  In un ampia terrina versare la crema pasticcera, unirvi  mescolando adagio prima la colla sciolta,  poi 300 gr di panna montata, mescolare bene. Togliere e mettere da parte una piccola quantità di crema per la decorazione in superficie, alla rimanente aggiungere i frutti di bosco  (lavati e ben asciugati)  e amalgamare tutto assieme. Mettere un pezzo di sfoglia in un piatto da portata, spalmare sopra quattro cucchiai di marmellata di lamponi, versare la crema con la frutta, ricoprire con  il secondo pezzo di sfoglia e decorare a piacere  usando la  crema e la panna rimaste. 
Mettere in frigo per alcune ore,  poi ..... "gustarlo"  in buona compagnia e senza fretta.

sabato 20 luglio 2013

MELANZANE ALL'ORIENTALE



Ingredienti:
4 melanzane
120  gr di riso Brasmati
mezza cipolla
60  gr di mandorle a scaglie
80  gr di uvetta
grana grattugiato
prezzemolo
olio d'oliva
sale

Per la salsa:
500 gr di polpa di pomodoro
1  peperone rosso 
salsa Tabasco
o peperoncino
sale

Mettere sul fuoco un quarto di acqua leggermente salata,  quando giunge a bollore versare il riso e cuocerlo a fiamma abbassata fino a quando avrà assorbito tutta l'acqua. Toglierlo dal fuoco, sgranarlo e farlo raffreddare. Preparare una ciotola con dell'acqua fredda e mettervi l'uvetta. Tagliare a metà, per il lungo, le melanzane e scavarle togliendo parte della polpa centrale che sarà messa da parte. Accendere il forno a 200°.  In una teglia da forno versare un bicchiere d'acqua  e disporvi le melanzane scavate poi  infornarle per un quarto d'ora.  Ridurre a piccoli pezzi la polpa  tenuta da parte,  metterla in una padella antiaderente con pochi cucchiai di olio e una generosa  presa di sale che aiuterà la verdura a rilasciare l' acqua. cuocendola così senza aggiungere altri liquidi. Togliere le melanzane dal forno e lasciarle in attesa,  infornare il peperone tagliato a grossi pezzi e farlo abbrustolire. Raccogliere in una terrina il riso,  la polpa della melanzana appena cotta,  la cipolla tritata finemente,  2 cucchiai di prezzemolo tritato,  l'uvetta scolata e strizzata,  le scaglie di mandorle, due cucchiai di grana e mescolare tutto assieme. Suddividere questo composto  negli incavi delle melanzane poi  condire con un giro di olio.  Togliere il peperone dal forno e infornare di nuovo la teglia di melanzane per circa 20'. 
Per la salsa: cuocere la polpa di pomodoro per una decina di minuti, poi aggiungere il peperone dopo averlo spellato e tritato finemente, unire una buona dose di salsa Tabasco oppure un bel peperoncino e regolare di sale. Servire le melanzane ripiene accompagnate con la salsa piccante.

domenica 14 luglio 2013

PASTA CON COZZE E FAGIOLI



Ingredienti:
320  gr di mezzepenne
1 sacchetto di cozze
1 barattolo di fagioli cannellini
1 spicchio d'aglio
cipolla tritata 
pomodorini
prezzemolo
origano fresco
sale e pepe
olio d'oliva

Mettere le cozze in acqua e sale per almeno un'ora, poi raschiarle per togliere lo sporco rimasto sulle conchiglie, togliere il bisso (quel ciuffetto filamentoso che esce dalle valve) e lavarle in acqua corrente. Porre sul fuoco una pentola con l'acqua per la pasta, mentre giunge a bollore versare le cozze su una padella, metterle sul fornello e usando un  fuoco vivace per pochi minuti, farle aprire. Togliere i molluschi dalle conchiglie e raccoglierli in una ciotola. Scolare i fagioli dal liquido di conservazione e risciacquarli. In in saltapasta scaldare alcuni cucchiai di olio d'oliva con lo spicchio d'aglio e due cucchiai di cipolla tritata, versarvi i fagioli e insaporirli per pochi minuti poi aggiungere le cozze e  una manciata di  pomodorini tagliati a metà,  mescolare per amalgamare gli ingredienti,  regolare di sale quindi allontanare dal fuoco. Scolare la pasta quando è cotta, rimettere sul fornello il sugo, togliere l'aglio e versarvi le mezzepenne assieme ad un trito di prezzemolo e ad alcune foglie di origano. Mescolare per distribuire armoniosamente il sugo nella pasta poi impiattare e servire, dopo aver cosparso ogni piatto con  una generosa macinata di pepe.