lunedì 22 giugno 2009

ZUPPA DI MARE


Andare dal pescivendolo di fiducia ed acquistare: pescatrice, scorfano, triglie, sogliole, muggine, polipo, seppie, gamberi, canocchie, cozze e vongole.....e tutto quello che vi dice che nella zuppa ci sta bene. Naturalmente tenendo conto del numero di commensali. Pulire tutto il pesce. Sfilettare i pesci più grossi tenendo da parte le teste e le lische (eventulmente farsi dare dal pescivendolo qualche "scarto" in più), e tagliateli a pezzi. Lasciare interi i pesci piccoli, tagliare a striscioline le seppie e a pezzi il polipo. Mettere sul fuoco una pentola con un litro d'acqua salata, una cipolla, una carota, un pezzo di sedano, un bicchiere di vino bianco ed una foglia di alloro, unire gli scarti di pesce e portare ad ebolizione. Far bollire per 10 minuti. Fare un battuto con uno spicchio d'aglio, una carota, una cipolla, un gambo di sedano, mezzo peperoncino piccante e rosolarlo in un'altra pentola messa sul fuoco con dell'olio extravergine. Aggiungere i pezzi delle seppie ed il polipo,insaporire quindi aggiungere metà brodo filtrato e 500 gr di polpa di pomodori, cuocere a fuoco lento mescolando poco e delicatamente. Dopo un quarto d'ora aggiungere i tranci di pescatrice, lo scorfano, le triglie, le sogliole, la muggine e continuare la cottura per altri 10/15' aggiungendo se necessario altro brodo filtrato. Per ultimi si uniscono i gamberi e le canocchie con il loro carrapace, le cozze e le vongole. Continuare la cottura per altri 10' poi regolare di sale.
Tagliare a fette una grande pagnotta di grano duro, ricavate dei crostini spruzzarli con del brodo vegetale e tostarli in forno caldo per pochi minuti.
Versare la zuppa in una zuppiera, spolverizzarla con del prezzemolo fresco tritato finissimo e servirla con i crostini.

1 commento:

Laura ha detto...

AUGURI MAMMAAAAAAAAAAAAAAAAA!!! si non si vedrà come augurio, ma non viene fuori in nessun'altro modo qui ;)